Magna annuncia proposte per privatizzare le proprie consociate pubbliche

25 Ott, 2004, 17:57 BST Da Magna International Inc.

$codeDebug.log("output array of get country targets countryT

AURORA, Canada, October 25 /PRNewswire/ -- Magna International Inc. (TSX: MG.A, MG.B; NYSE: MGA) ha annunciato in data odierna di aver presentato proposte separate ai relativi consigli di amministrazione delle tre consociate pubbliche, Intier Automotive Inc. (TSX: IAI.A; NASDAQ: IAIA), Decoma International Inc. (TSX: DEC.A; NASDAQ: DECA) e Tesma International Inc. (TSX: TSM.A; NASDAQ: TSMA), per ognuna di esse, per procedere all'acquisto delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A in circolazione, per ognuna delle consociate non posseduta da. Ciascuna proposta, attuata con piano di accordo dagli organi competenti, secondo quanto previsto dalle leggi dell'Ontario, è indipendente, e non soggetta al completamento delle altre transazione.

Secondo quanto previsto dalla proposta per la Intier, gli azionisti della Intier riceverebbero 0,3847 di azione non privilegiata con diritto di voto di Classe A della Magna per ogni azione non privilegiata con diritto di voto di Classe A della Intier o, a scelta dell'azionista, contanti in relazione alla media ponderata del prezzo di scambio ("VWAP") delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna calcolato prendendo i cinque giorni di contrattazione, conteggiati a partire dai cinque giorni precedenti la data di inizio dell'accordo. Il totale contanti da pagare a tutti gli azionisti Intier che ne avrebbero diritto, per la transazione proposta, sarebbe capitalizzata a 125 milioni di dollari canadesi, che costituiscono metà del totale preso in considerazione dalla proposta sulla base del VWAP delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna nei 20 giorni di contrattazione che si sono conclusi il 22 ottobre, 2004, ovvero l'ultimo giorno di contrattazione prima della presentazione della proposta. Se gli azionisti scelgono di ricevere contanti oltre ai 125 milioni di dollari canadesi in totale, il totale del contante sarà corrisposto agli azionisti che hanno optato per il contanti e il saldo dovuto sarà pagato con azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A di Magna. Sulla base della VWAP per le azioni non privilegiate con diritto di voto di Magna, calcolato negli ultimi 20 giorni di contrattazioni, l'ammontare offerto è pari ad un premio del 36,5% sull'VWAP delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Intier, calcolato sullo stesso periodo.

Secondo quanto previsto dalla proposta per la Decoma, gli azionisti della Decoma riceverebbero 0,1453 di azione non privilegiata con diritto di voto di Classe A della Magna per ogni azione non privilegiata con diritto di voto di Classe A della Decoma o, a scelta dell'azionista, contanti in relazione alla media ponderata del prezzo di scambio ("VWAP") delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna calcolato prendendo i cinque giorni di contrattazione, conteggiati a partire dai cinque giorni precedenti la data di inizio dell'accordo. Il totale contanti da pagare a tutti gli azionisti Decoma che ne avrebbero diritto, per la transazione proposta, sarebbe capitalizzata a 150 milioni di dollari canadesi, che costituiscono metà del totale preso in considerazione dalla proposta sulla base del VWAP delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna nei 20 giorni di contrattazione che si sono conclusi il 22 ottobre, 2004, ovvero l'ultimo giorno di contrattazione prima della presentazione della proposta. Se gli azionisti scelgono di ricevere contanti oltre ai 150 milioni di dollari canadesi in totale, il totale del contante sarà corrisposto agli azionisti che hanno optato per il contanti e il saldo dovuto sarà pagato con azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A di Magna. Sulla base della VWAP per le azioni non privilegiate con diritto di voto di Magna, calcolato negli ultimi 20 giorni di contrattazioni, l'ammontare offerto è pari ad un premio del 26,3% sull'VWAP delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Decoma, calcolato sullo stesso periodo.

Secondo quanto previsto dalla proposta per la Tesma, gli azionisti della Tesma riceverebbero 0,4388 di azione non privilegiata con diritto di voto di Classe A della Magna per ogni azione non privilegiata con diritto di voto di Classe A della Tesma o, a scelta dell'azionista, contanti in relazione alla media ponderata del prezzo di scambio ("VWAP") delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna calcolato prendendo i cinque giorni di contrattazione, conteggiati a partire dai cinque giorni precedenti la data di inizio dell'accordo. Il totale contanti da pagare a tutti gli azionisti Tesma che ne avrebbero diritto, per la transazione proposta, sarebbe capitalizzata a 350 milioni di dollari canadesi, che costituiscono metà del totale preso in considerazione dalla proposta sulla base del VWAP delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna nei 20 giorni di contrattazione che si sono conclusi il 22 ottobre, 2004, ovvero l'ultimo giorno di contrattazione prima della presentazione della proposta. Se gli azionisti scelgono di ricevere contanti oltre ai 350 milioni di dollari canadesi in totale, il totale del contante sarà corrisposto agli azionisti che hanno optato per il contanti e il saldo dovuto sarà pagato con azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A di Magna. Sulla base della VWAP per le azioni non privilegiate con diritto di voto di Magna, calcolato negli ultimi 20 giorni di contrattazioni, l'ammontare offerto è pari ad un premio del 33,3% sull'VWAP delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Tesma, calcolato sullo stesso periodo.

Sulla base del VWAP delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna calcolato nei 20 giorni di contrattazione che si sono conclusi il 22 ottobre, 2004, il prezzo totale dell'acquisto azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A non possedute dalla Magna è pari a circa 1,3 miliardi di dollari canadesi. L'importo del costo totale di acquisto sarà coperto dall'emissione di circa 13,9 milioni di azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna, nel caso in cui tutte le consociate e gli azionisti ricevano l'intero capitale, ovvero circa 7,1 milioni di azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A della Magna e 625 milioni di dollari canadesi in contanti, qualora gli azionisti delle consociate scegliessero di ricevere l'importo massimo possibile in contanti.

Ognuna delle transazioni interessate sarà attuata sotto forma di piano approvato dalle autorità competenti, nel rispetto delle leggi dell' Ontario e sono soggette alle norme sui titoli, ivi compresi le leggi dell'Ontario che si occupano in maniera specifica delle transazioni relative ad enti governativi che vengono privatizzati, per ogni transazione è necessario ottenere l'approvazione degli azionisti di ogni consociata, compresa la maggioranza dei voti di altri azionisti non appartenenti a Magna e alle sue affiliate e altri insider.

Secondo quanto previsto dai termini delle proposte e così come richiesto dalle leggi dell'Ontario, i consigli di amministrazione della Intier, Decoma e Tesma dovranno creare singoli comitati indipendenti per esaminare la proposta avanzata dalla Magna. Ciascun comitato indipendente dovrà avvalersi di consulenti legali e finanziari per approntare una valutazione formale delle azioni non privilegiate con diritto di voto di Classe A. Materiali informativi saranno preparati dalle relative assemblee straordinarie degli azionisti convocate per prendere in esame il piano dell'accordo. I materiali informativi per ogni assemblea devono contenere le relative valutazioni formali unitamente a qualsiasi valutazione formale, oltre alle raccomandazioni da parte dei membri indipendenti che i rispettivi consigli di amministrazione riterranno appropriate, in conformità con le delibere prese e tenendo conto dei consigli ricevuti dai consulenti legali e finanziari.

Magna possiede circa (i) l'86% della partecipazione azionaria in Intier e circa 218 milioni di dollari USA in azioni privilegiate convertibili ed ha il diritto di esprimere circa il 99% dei voti collegati alle azioni in circolazione della Intier, (ii) il 74% della partecipazione azionaria in Decoma e circa 200 milioni di dollari canadesi azioni privilegiate convertibili ed ha il diritto di esprimere circa il 97% dei voti collegati alle azioni in circolazione della Decoma (iii) e il 44% della partecipazione azionaria in Tesma ed ha il diritto di esprimere circa il 89% dei voti collegati alle azioni in circolazione della Tesma.

Magna terrà una teleconferenza rivolta agli analisti e agli azionisti per discutere le proposte di questa mattina alle ore 8:00 EDT (le 14:00 ora italiana). La teleconferenza sarà presieduta da Mark T. Hogan, presidente di Magna e da Vincent J. Galifi, vicepresidente esecutivo e direttore finanziario di Magna.

Per accedere alla teleconferenza è necessario digitare il seguente numero: +1-888-706-4263. Per chi non chiama dagli Stati Uniti e dal Canada, deve comporre il numero +1-416-641-6702. Invitiamo chiunque volesse partecipare alla teleconferenza di chiamare con dieci minuti di anticipo. E' inoltre possibile seguire la teleconferenza su Internet accedendo al sito www.magna.com. Una presentazione con diapositive relativa alla teleconferenza sarà disponibile nel sito Internet della Magna. La teleconferenza e la presentazione con diapositive sono disponibili nella sezione Investor Relations del sito Internet della Magna. Per quesiti relativi alla teleconferenza, si prega di chiamare +1-905-726-7103.

Magna, uno dei fornitori di componenti automobilistiche più diversificati al mondo, progetta, sviluppa e produce impianti automobilistici, assemblati, moduli e componenti, e progetta ed assembla veicoli completi, principalmente destinati ai produttori di pezzi originali per automobili e light truck in Nord America, Europa, Messico, Sud America ed Asia. I prodotti di Magna comprendono: prodotti per interni e componenti, moduli e sistemi di chiusura mediante Intier Automotive Inc.; sistemi, componenti, assemblati e moduli metallici mediante Cosma International; sistemi di specchiaggio, interni ed esterni, sistemi di vetro artificiale mediante Magna Donnelly; cruscotti, moduli terminali anteriori e posteriori, pannelli per carrozzerie in plastica, sistemi e componenti di rifinitura esterna, impianti di guarnizione e condizionamento, moduli per tetti e componenti di illuminazione mediante Decoma International Inc.; diversi tipi di motori, componentistica e sistemi di alimentazione e catene cinematiche, mediante Tesma International Inc.; una vasta gamma di componenti per la trasmissione mediante Magna Drivetrain e processi completi di progettazione e assemblaggio dei veicoli, mediante Magna Steyr.

Magna conta circa 81.000 dipendenti in 217 stabilimenti di produzione e 49 centri di progettazione e sviluppo in 22 paesi. Per maggiori informazioni su Magna, visitare il sito Internet www.magna.com.

Il presente comunicato stampa potrebbe contenere dichiarazioni che, in quanto non citazioni di dati storici, costituiscono "dichiarazioni aventi carattere di previsione", secondo l' accezione che di tali dichiarazione viene fornito dalla pertinente normativa in materia azionaria. Tali dichiarazioni aventi carattere di previsione potrebbero contenere proiezioni finanziarie o di altra natura, nonché dichiarazioni riferite a piani, obiettivi o prestazioni economiche future, o ancora ipotesi alla base delle medesime. Ciascuna delle suddette dichiarazioni aventi carattere di previsione è stata formulata sulla base di ipotesi e analisi elaborate sulla base della nostra esperienza e della percezione da parte della Società di tendenze storiche, condizioni correnti e previsioni sugli sviluppi futuri, nonché altri fattori che riteniamo corretti in presenza di tali circostanze. Tuttavia la possibilità che i risultati effettivi e gli sviluppi futuri coincidano con le previsioni e le aspettative della società dipende da una serie di fattori di rischio, ipotesi e incertezze. Tali fattori di rischio, ipotesi e incertezze si riferiscono principalmente ai rischi associati all' industria automobilistica. Inoltre, per un' analisi più dettagliata, si faccia riferimento ai fattori di rischio, ipotesi e incertezze e ad altri fattori elencati nell' ambito dell' Annual Information Form presentato dalla Società presso le commissioni di vigilanza della Borsa Canadese (Canadian Securities Commissions) e nella nostra relazione annuale integrata nel modulo Form 40 F, depositata presso la Securities and Exchange Commission (SEC), e i relativi documenti presentati di volta in volta presso la medesima commissione. Al momento di valutare le dichiarazioni aventi carattere di previsione si invitano i lettori a tenere in considerazione specificatamente i diversi fattori che potrebbero far sì che gli eventi e i risultati effettivi differiscano sostanzialmente da quelli anticipati nell' ambito delle dichiarazioni aventi carattere di previsione. Salvo altrimenti richiesto dalle normative pertinenti in materia azionaria, Magna non intende, né si assume alcun obbligo di aggiornare o revisionare alcuna di queste dichiarazioni previsionali, affinché possano rispecchiare nuove informazioni, eventi, risultati, circostanze future o altro.

FONTE Magna International Inc.