Nonostante la crisi economica globale, Rohde & Schwarz chiude l'esercizio fiscale con risultati positivi

25 Ott, 2010, 11:00 BST Da Rohde & Schwarz

MONACO, October 25, 2010 /PRNewswire/ -- Nonostante il difficile clima economico, Rohde & Schwarz ha chiuso l'esercizio fiscale passato (da luglio 2009 a giugno 2010) con un risultato di esercizio positivo. Il gruppo di aziende ha registrato un fatturato pari a 1,3 miliardi di euro, leggermente superiore ai livelli del precedente esercizio finanziario. Fin dagli esordi della crisi economica, il Comitato esecutivo ha impostato una rigorosa gestione dei costi unita alla continua introduzione di varie misure mirate a favorire la crescita. Ai risultati positivi hanno contribuito il lancio di nuove linee di prodotti e il continuo miglioramento aziendale dalla fine del 2009. Rohde & Schwarz ha iniziato il nuovo esercizio finanziario con un organico stabile di 7.400 dipendenti. L'azienda familiare ha continuato a progredire grazie al suo orientamento globale, in particolare attraverso l'ampliamento delle attività in Asia. L'azienda ha mantenuto l'alto livello di investimenti, il 15 percento del fatturato, nella ricerca e nello sviluppo.

Manfred Fleischmann, Presidente e CEO di Rohde & Schwarz, ha commentato l'attuale relazione annuale: "Grazie alla positività degli ultimi mesi, abbiamo chiuso l'esercizio fiscale 2009/2010 con un risultato notevolmente superiore rispetto alle aspettative iniziali. Ora dobbiamo mantenere lo slancio positivo nel corso del nuovo esercizio finanziario per poter nuovamente concentrare il nostro impegno su una forte crescita".

Contatti stampa:

Europa (sede centrale): Adriana Olivotti, telefono: +49-89-4129-13956, e-mail: press@rohde-schwarz.com

Ulteriori informazioni sono disponibili su Internet all'indirizzo http://www.press.rohde-schwarz.com.

FONTE Rohde & Schwarz