Nuovo test della TBC conduce la cura della tubercolosi nel 21 secolo

12 Ago, 2004, 09:00 BST Da Oxford Immunotec

OXFORD, Inghilterra, August 12 /PRNewswire/ --

- Oxford Immunotec presenta T SPOT-TB, un rivoluzionario esame del sangue

Proprio nel momento in cui l' Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato la tubercolosi come un' emergenza globale, è stato approvato un nuovo e rivoluzionario esame del sangue, T SPOT-TB, che verrà impiegato in Europa e che costituisce una speranza per contrastare la crescita della malattia.

Il nuovo test di Oxford Immunotec è destinato a sostituire l' ormai centenario test di cutireazione ella tubercolina, il più vecchio test diagnostico ancora in uso al giorno d'oggi. Il lancio di T SPOT-TB rappresenta una tappa fondamentale nella lotta dell' umanità per combattere questa vecchia malattia e condurrà i metodi di trattamento della tubercolosi direttamente nel 21 secolo.

Con T SPOT-TB i medici esaminano in modo affidabile tutti coloro che sono entrati in contatto con un paziente affetto da tubercolosi. Questo permette di identificare le persone che hanno contratto la malattia e garantire loro un trattamento efficace, con largo anticipo sullo sviluppo della malattia, evitando così di trasmetterla anche ad altre persone. Il test rappresenta uno strumento davvero accurato ed efficace per controllare la diffusione della tubercolosi.

L' esame del sangue con T SPOT-TB è facile, veloce e preciso. Inoltre, è il primo test che permette di rilevare in modo affidabile le persone infettate con un sistema immunitario debole, tra cui i neonati, le persone sieropositive e i pazienti sottoposti a trapianto, ovvero le persone che sono più soggette a sviluppare la tubercolosi conclamata.

T SPOT-TB rappresenta davvero un miglioramento significativo rispetto all' attuale test per cutireazione, un test ormai inadeguato e inaffidabile. Il test di cutireazione, infatti, dà luogo sia a risultati falso-positivi che falso-negativi e la precedente vaccinazione BCG lo rende incoerente. In più è anche piuttosto svantaggioso in quanto richiede dai 3 ai 4 giorni prima di poter essere interpretato e può causare infiammazioni e abrasioni della pelle.

Nell' accogliere con entusiasmo questa eccezionale innovazione, Paul Sommerfeld, presidente di TB Alert, uno dei principali enti di beneficenza del Regno Unito, ha affermato: "E' importante poter ricorrere ad una diagnosi accurata ed affidabile. Test accurati sono vitali per un controllo efficace della malattia, specialmente in seguito alla minaccia della tubercolosi resistente a vari farmaci e il recente incremento dell' incidenza della malattia".

"Gli strumenti adottati per la diagnosi della TBC risalgono a 50-100 anni fa; questa malattia è stata trascurata per decenni. Sono davvero entusiasta che alla fine i benefici della moderna ricerca scientifica siano stati portati in prima linea per combattere questa malattia secolare", ha commentato il dott. Dr Ajit Lalvani dell' università di Oxford, il ricercatore che ha condotto lo sviluppo del test negli ultimi 10 anni. "Contrariamente all' inadeguato e inaffidabile test di cutireazione, il nuovo esame del sangue è veloce, preciso e conveniente. Si tratta di un avanzamento di 100 anni nella diagnosi della TBC e credo che migliorerà notevolmente il modo di combattere la tubercolosi".

T SPOT opera in un modo davvero unico. Mentre i test diagnostici convenzionali localizzano gli anticorpi generati da un' infezione, tali anticorpi non sono generati da un' infezione da TBC. Tuttavia, l' infezione da TBC provoca una risposta molto forte da parte delle cellule immunitarie nel sangue, denominate cellule T. Queste cellule T, in un piccolo prelievo di sangue, sono state individuate da T SPOT-TB, che conta letteralmente le cellule nel momento in cui le individua sul vetrino. T SPOT-TB è stato già sperimentato in 16 test clinici ai quali hanno partecipato oltre 4.000 persone provenienti da 11 paesi diversi.

Maggiori informazioni su T SPOT-TB e sulla tubercolosi sono reperibili sul sito web all' indirizzo Internet www.oxfordimmunotec.com

Per fissare un' intervista con il dott. Luca Richeldi, Dipartimento di Oncologia ed Ematologia, Modena, si prega di contattare Northbank Communications al numero +44-(0)20-7886-8150.

FONTE Oxford Immunotec