Orthofix International acquisisce il distanziatore interspinoso InSWing(TM)

03 Ott, 2007, 08:00 BST Da Orthofix International N.V.

HUNTERSVILLE, Carolina del Nord, October 3 /PRNewswire/ --

- L'annuncio avviene all'apertura della conferenza Eurospine di Bruxelles

Orthofix International N.V. (Nasdaq: OFIX) (di seguito "la società) ha annunciato oggi di avere acquisito tutti i diritti di proprietà intellettuale relativi al distanziatore interspinoso InSWing(TM).

Questo distanziatore ha lo scopo di alleviare il dolore alle gambe e alla schiena a carico di chi soffre di stenosi lombare spinale. L'innovativo dispositivo può essere usato in una procedura chirurgica a bassa invasività che comporta un'anestesia minima o locale, una perdita di sangue notevolmente inferiore e un periodo di riabilitazione più corto rispetto agli interventi chirurgici alternativi.

"La nostra acquisizione dell'innovativa tecnologia InSWing è un'importante aggiunta all'ampia varietà di prodotti già inseriti nel nostro catalogo legato alle patologie spinali. Essa sottolinea il perdurante impegno della società in favore dei nuovi dispositivi a bassa invasività a uso dei chirurghi e della cura delle patologie spinali per i pazienti di tutto il mondo," ha affermato Alan Milinazzo, amministratore delegato di Orthofix. "Inizialmente i nostri sforzi si concentreranno sulla diffusione dell'InSWing nei mercati internazionali che riteniamo presentino le maggiori opportunità d'impiego per questa sofisticata tecnologia."

L'InSWing è studiato per essere posizionato tra i processi spinosi della colonna lombare tramite un esclusivo approccio unilaterale. Esso viene assicurato attraverso un'innovativa struttura a doppia ala che produce un allargamento del canale spinale e la decompressione del nervo spinale responsabile del dolore a carico di gambe e schiena del paziente.

L'InSWing è stato sviluppato dal team LFC Sp. Zo.o. comprendente i dottori Marek Szpalski, Robert Gunzburg e Lechoslaw F. Ciupik, quest'ultimo bioingegnere e progettista capo. Il dott. Szpalski è primario di chirurgia ortopedica e traumatologica presso l'Hopitaux D'Iris Sud di Bruxelles, in Belgio, nonché professore associato d'ortopedia presso la New York University e vicedirettore della rivista European Spine Journal. Il dott. Gunzburg è primario di ortopedia presso la clinica Edith Cavell di Bruxelles, ed è presidente nominato di Eurospine come pure vicedirettore della rivista European Spine Journal.

I dettagli dell'accordo di acquisto non sono stati resi noti, ma Orthofix ha indicato che i piani attuali comprendono il lancio limitato sul mercato europeo dell'InSWing, che è un dispositivo dotato del marchio CE, già entro il quarto trimestre del 2007. La società ha indicato inoltre di non prevedere che l'acquisizione incida in maniera sostanziale sui risultati finanziari del 2007, e che essa produrrà secondo le attese un lieve aumento degli utili nel 2008.

Informazioni su Orthofix International, N.V.

Orthofix International N.V. è una società globale di prodotti ortopedici diversificati che offre un'ampia gamma di prodotti a bassa invasività chirurgica come pure di natura non chirurgica per i settori spinale, ortopedico e della medicina sportiva. Questi prodotti vengono incontro alle esigenze a lungo termine di pazienti di tutte le età affetti da patologie ossee e articolari, allo scopo di migliorarne la mobilità e lo stile di vita. I prodotti Orthofix sono distribuiti in tutto il mondo a chirurghi, ospedali e pazienti ortopedici da una fitta rete di rappresentanti e affiliate tra cui Breg, Inc. e Blackstone Medical, Inc., e in partenariato con altre aziende leader nei prodotti ortopedici come Kendall Healthcare. Inoltre Orthofix porta avanti progetti di ricerca e sviluppo insieme a importanti istituti medici come la Orthopedic Research and Education Foundation, la Cleveland Clinic Foundation, e il National Osteoporosis Institute. Per maggiori informazioni su Orthofix potete visitare www.orthofix.com.

Dichiarazioni previsionali

Il presente comunicato stampa contiene "dichiarazioni previsionali" secondo la definizione fornita nel Private Securities Litigation Reform Act del 1995 (legge statunitense di riforma delle controversie relative ai titoli). Tali dichiarazioni comprendono, ma senza limitazione, quelle concernenti le attese in merito ai prodotti di Orthofix e delle sue affiliate, e sono basate sulle attuali attese e stime della dirigenza. Come tali, esse comportano rischi e incertezze che potrebbero far sì che gli esiti effettivi differiscano in modo sostanziale da quelli contemplati in queste dichiarazioni previsionali. I fattori che possono far sì o contribuire a far sì che si verifichino tali differenze comprendono, ma senza limitazione, le spese impreviste, il cambiamento dei rapporti con la clientela, i fornitori e i partner strategici, rischi legati alla protezione della proprietà intellettuale, cambiamenti nelle politiche di rimborso da parte di terzi, modifiche delle normative governative sui dispositivi medici, l'effetto di prodotti della concorrenza, il mutamento del panorama concorrenziale, il grado di recepimento di nuovi prodotti da parte del mercato, la congiuntura nel settore ortopedico e nell'economia più in generale, e altri fattori descritti nell'ultimo resoconto su modulo 10-K e sulle altre relazioni depositate periodicamente da Orthofix presso la commissione della borsa valori statunitense.

Sito Web: http://www.orthofix.com

FONTE Orthofix International N.V.