Per gli Italiani l'inglese è ancora e sempre una lingua straniera

30 Mar, 2011, 08:00 BST Da EF Education First

MILANO, March 30, 2011 /PRNewswire/ --

- Il nostro Paese é agli ultimi posti in Europa per il livello di competenza tra gli adulti

Solo gli spagnoli sono dietro di noi, tra i Paesi europei, nella prima graduatoria internazionale del livello di conoscenza dell'inglese.

Secondo i risultati dello studio condotto in 44 Paesi da EF Education First, la famosa organizzazione internazionale di Formazione linguistica e accademica, Italia e Spagna sono le uniche nazioni europee con un basso livello di conoscenza dell'inglese (Low Proficiency in English).

Pubblicato in questi giorni in tutto il mondo, l'EF English Proficiency Index (EPI) è il primo studio comparato della conoscenza della lingua inglese a livello internazionale e si basa sui risultati ottenuti da oltre 2 milioni di persone adulte di 3 continenti che hanno sostenuto una serie di test linguistici online, nel periodo 2007-2009.

Solo una posizione di metà classifica per l'Italia.

Eva Kockum, Presidente di EF International Language Centers, la divisione EF per la formazione linguistica all'estero, afferma: "Penso che le motivazioni alla base di una limitata conoscenza dell'inglese tra gli adulti italiani siano da ricercare nel ruolo secondario che l'insegnamento di questa lingua ha avuto nel sistema scolastico e universitario del Paese, fino alla fine degli anni '80." E aggiunge: "Un'altra ragione può essere vista nell'incredibile patrimonio culturale ed artistico dell'Italia, che riduce notevolmente la motivazione allo studio di altre lingue. Una cultura che ha regalato al mondo una grande letteratura, importanti film e immortali opere liriche, sente probabilmente come meno impellente la necessità di imparare l'inglese."

Un altro fattore da prendere in considerazione è il relativamente basso obbligo scolastico;, solo lo scorso anno innalzato all'età di 16 anni. Per esempio la Norvegia, che è al primo posto della classifica EF EPI, ha un obbligo scolastico fino ai 18 anni.

Ms. Kockum conclude quindi con un consiglio: "Gli italiani devono tener presente che nell'economia globalizzata di oggi la conoscenza dell'inglese, lingua franca del mondo degli affari, è un requisito essenziale per mantenere un ruolo di primo piano sul palcoscenico internazionale ed evitare così di ritrovarsi in posizione di svantaggio rispetto ad altre economie concorrenti."

Per maggiori informazioni e per tutti i grafici interattivi, inclusa una speciale sezione dedicata all'Europa, consultate il sito: http://www.ef-italia.it/epi/ef-epi-ranking.

Metodologia e siti nazionali

Per ulteriori dettagli su alcuni mercati selezionati nell'ambito dell'EF EPI e sulla metodologia di analisi utilizzata nello studio, consultate il sito: http://www.ef-italia.it/epi.

EF Education First è la società leader internazionale nel settore dei viaggi studio e degli scambi culturali. Nata nel 1965 in Svezia con la missione di abbattere barriere linguistiche e culturali nel mondo, ha oggi 400 uffici e scuole in 5 Continenti e nel corso della sua attività ha aiutato oltre 15 milioni di persone a migliorare una lingua straniera e a viaggiare all'estero. La lunga e specifica esperienza nell'ambito della didattica ha permesso ad EF Education First di sviluppare percorsi di studio all'estero efficaci per ogni tipologia di utenza e necessità: dai corsi di lingue all'estero a programmi di Preparazione universitaria all'estero. Per ulteriori informazioni, consultare il sito http://www.ef-italia.it

    
    Per maggiori informazioni:

    EF Education First
    Via Borgogna 8
    20122 Milano

    Referente per i media:
    Silvia Gerboni - telefono: +39-02-7789326
    e-mail: silvia.gerboni@ef.com

FONTE EF Education First