PharmaMar annuncia all'ASCO 2016 i nuovi progressi nei loro composti Yondelis®, plitidepsina e lurbinectedina

19 Mag, 2016, 08:00 BST Da PharmaMar

MADRID, May 19, 2016 /PRNewswire/ --

  • Durante questo evento, al quale si sono dati appuntamento oltre 30.000 oncologi provenienti da tutto il mondo, saranno presentati diversi studi relativi ai tre composti di origine marina, ricercati e sviluppati da PharmaMar   
  • Nel corso di una sessione orale sarà presentato un studio di Fase I della plitidepsina in combinazione con bortezomib e desametasone in pazienti affetti da mieloma multiplo   

PharmaMar (MSE:PHM) presenterà i dati ottenuti da diversi studi clinici condotti con tre dei loro composti antitumorali di origine marina: Yondelis®, plitidepsina e lurbinectedina, durante il 52° Congresso della Società Americana di Oncologia Clinica (ASCO), che si terrà dal 3 al 7 giugno a Chicago (USA). Nel corso di questo prestigioso incontro internazionale, si incontreranno oltre 30.000 oncologi provenienti da tutto il mondo per discutere, analizzare e scambiarsi conoscenze sui progressi nel trattamento di diversi tipi di tumori.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20150203/727958-b )

Gli studi relativi a queste tre molecole, scoperte e sviluppate da PharmaMar, saranno presentati nel corso di questo convegno. Questi studi sono stati selezionati per presentazioni orali/su poster oppure per dibattiti su poster. All'ASCO 2016, PharmaMar presenterà un studio di Fase I della plitidepsina in combinazione con bortezomib e desametasone in pazienti affetti da mieloma multiplo.

"L'obiettivo principale di PharmaMar è quello di indagare nuovi composti di origine marina con un innovativo meccanismo d'azione che preveda un progresso nel trattamento di alcuni tipi di tumori e un importante contributo per la cura dei pazienti", spiega la dott.ssa Nadia Badri, Vice Presidente di Medical Affairs presso la business unit oncologica di PharmaMar.

Il dott. Arturo Soto, Direttore dello sviluppo clinico presso l'Unità oncologia di PharmaMar, sottolinea che "i risultati che stiamo per presentare all'ASCO 2016 sono un esempio di come stiamo progredendo in questo campo e sottolineano che siamo in grado di realizzare un innovativo e promettente pipeline di composti per diversi tipi di tumori".

Gli abstract degli incontri sono disponibili sul sito web http://abstracts.asco.org

Studi in evidenza in ASCO 2016  

Yondelis ® (trabectedina)   

La trabectedina è un innovativo agente antitumorale multimodale prodotto sinteticamente e ricavato originariamente dal tunicato, l'Ecteinascidia turbinata. Il farmaco agisce inibendo il meccanismo trascrizionale e ostacolando la riparazione del DNA. 

  • Risultati riportati dai pazienti arruolati in uno studio randomizzato di Fase 3 della Trabectedina (T) rispetto alla Dacarbazina (D) nel Leiomiosarcoma avanzato (LMS, Leiomyosarcoma) o nel Liposarcoma (LPS, Liposarcoma) (Abstract n. 11061) - sponsorizzato da Janssen Products, L.P   

Sessione poster: Sarcoma. Lunedì, 6 giugno dalle 08:00 alle 11:30

Autore principale: George Demetri, MD et al. Dana-Farber Cancer Institute, Boston, MA, USA.

  • Tossicità epatica legata alla trabectedina (T): i risultati di uno studio di farmacocinetica con T nei pazienti affetti da disfunzione epatica (OVC1004) e l'esperienza da una sperimentazione clinica di Fase 3 (SAR3007) (Abstract n. 11064) - sponsorizzato da Janssen Products, L.P 

Sessione poster: Sarcoma. Lunedì, 6 giugno dalle 08:00 alle 11:30

Autore principale: Emiliano Calvo, MD et al. Centro Integral Oncológico Clara Campal (CIOCC), Ospedale Madrid Norte Sanchinarro, Spagna

  • Analisi sulla sicurezza cardiaca della Trabectedina (T) rispetto alla Dacarbazina (D) in pazienti (Pt, Patient) affetti da Leiomiosarcoma avanzato (LMS, Leiomyosarcom) o Liposarcoma (LPS, Liposarcoma) a seguito di precedente chemioterapia con antracicline (Abstract n. 11060) - sponsorizzato da Janssen Products, L.P 

Sessione poster: Sarcoma. Lunedì, 6 giugno dalle 08:00 alle 11:30

Autore principale: Scott M. Schuetze, MD et al. Università del Michigan, Ann Arbor, USA

  • Una sperimentazione di Fase 1b con la combinazione di trabectedina e olaparib nei pazienti (pts) che presentano recidiva con sarcomi in stato avanzato e non resecabile dell'osso e dei tessuti molli (BSTS, Bone and Soft Tissue Sarcoma): uno studio dell'Italian Sarcoma Group (ISG) (studio TOMAS) (Abstract n. 11018) 

Sessione poster: Sarcoma. Lunedì, 6 giugno dalle 08:00 alle 11:30

Discusso nel corso della Sessione di discussione dei poster lunedì, 6 giugno dalle 15:00 alle 16:15 all'S406

Autore principale: Giovani Grignani, MD, et al. Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro di Candiolo, Italia

Plitidepsina 

La plitidepsina è un farmaco antitumorale di origine marina, in fase di sperimentazione per i tumori ematologici, compreso uno studio di Fase Ib del mieloma multiplo recidivante e refrattario, in tripla combinazione con bortezomib e desametasone, insieme a uno studio di Fase II del Linfoma angioimmunoblastico a cellule T recidivato e refrattario. Recentemente, la plitidepsina ha mostrato risultati positivi in uno studio pivotale in combinazione con desametasone in pazienti affetti da mieloma multiplo.

  • Studio di Fase I della plitidepsina in combinazione con bortezomib e desametasone in pazienti affetti da mieloma multiplo recidivo o refrattario. (Abstract n. 8006) 

Abstract della sessione orale: Neoplasie ematologiche - Discrasie plasmacellulari. Venerdì 3 giugno dalle 15:00 alle 18:00 Orario/durata della presentazione: dalle 17:00 alle 17:12 Relatore: Maria Victoria Mateos, MD dell'Ospedale dell'Università di Salamanca, Spagna

Autore principale: María Victoria Mateos, MD et al.

PM1183 (lurbinectedina)  

PM1183 è un composto oggetto di indagini cliniche, inibitore dell'enzima RNA polimerasi II. È essenziale per il processo di trascrizione, in quanto inibisce la crescita del tumore e ne provoca così la morte. L'efficacia antitumorale di PM1183 in vari tipi di tumori solidi è attualmente oggetto d'indagine.

  • Sperimentazione CORAIL: Studio randomizzato di fase III della Lurbinectedina (PM01183) rispetto alla Doxorubicina liposomiale pegilata (PLD, Liposomal Doxorubicin) o al Topotecan (T, Topotecan) in pazienti affetti da Cancro ovarico platino-resistente. (Abstract n. TPS5597)  

Sessione poster: Cancro ginecologico. Lunedì, 6 giugno dalle 13:00 alle 16:30.

Autore principale: S. Gaillard et al. MD, Duke Cancer Institute, Durham, USA.

Relazioni con i media: +34-638-79-62-15

Relazioni con gli investitori: +34-914444500

 

FONTE PharmaMar