PharmaMar presenta i dati sui candidati antitumorali PM1183 e plitidepsina al Meeting annuale 2015 dell'AACR

14 Apr , 2015, 19:41 BST Da PharmaMar

MADRID, April 14, 2015 /PRNewswire/ --

 

  • La combinazione del farmaco antitumorale PM1183 con gli inibitori di PARP e con la doxorubicina ha un effetto sinergico avverso nei confronti, rispettivamente, di linee cellulari di cancro della mammella e di un modello tumorale murino di CPPC (carcinoma polmonare a piccole cellule).   
  • Il candidato antitumorale plitidepsina si lega a eEF1A2, un nuovo target terapeutico nel mieloma multiplo, e mostra attività in modelli di tumore murini derivati dal paziente in una vasta gamma di tumori solidi ed ematologici.  
  • Il nuovo coniugato anticorpo-farmaco (ADC), MI130004, mostra potenti e duraturi effetti antitumorali in vivo nei confronti dei tumori mammari con iperespressione di HER2.  

PharmaMar annuncia che al Meeting annuale 2015 dell'American Association for Cancer Research (AACR), che si terrà a Filadelfia dal 18 al 22 aprile, presenterà numerosi abstract a riguardo. L'edizione di quest'anno dell'importante forum sul cancro avrà come tema "Portare ai pazienti le nuove scoperte sul cancro ", sottolineando con ciò l'importante nesso tra risultati della ricerca e nuove terapie. Gli abstract di PharmaMar metteranno in evidenza i recenti progressi ottenuti dall'Azienda, che hanno condotto alla scoperta di nuovi target e a nuovi approcci terapeutici, oltre a sottolineare in che modo tali scoperte possono rallentare e, in alcuni casi, bloccare la progressione dei tumori in diversi modelli tumorali.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20150203/727958-a )

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20150203/727958-b )

Tra i risultati presentati dall'Azienda, si evidenzia la scoperta di un nuovo target terapeutico della plitidepsina, la proteina eEF1A2. Il candidato farmacologico plitidepsina si lega specificamente all'eEF1A2, inducendo la morte delle cellule tumorali in tumori solidi ed ematologici. Inoltre, per evidenziare l'effetto sinergico in modelli preclinici rilevanti, verranno presentati studi di associazione, condotti con l'innovativa molecola PM1183 in combinazione con gli inibitori di PARP e con la doxorubicina. Infine, verrà presentato uno studio che intende dimostrare l'efficacia in vivo del nuovo MI130004 ADC su modelli di tumore mammario con sovraespressione di HER-2, dimostrando in modo evidente il notevole potenziale clinico di questo prodotto candidato.

"La nostra priorità resta quella di migliorare la qualità di vita e gli esiti del trattamento nei pazienti con cancro. Siamo impegnati nella scoperta di nuovi target e di opzioni terapeutiche innovative ", ha detto Carmen Cuevas, PhD, Direttore della R&S di PharmaMar. "I nuovi dati che presenteremosu PM1183, dimostrano che stiamo identificandonuovi meccanismi di azione." 

Studi che saranno presentati all'AACR 2015  

PM1183  

Laterapia antitumorale PM1183 ha come target selettivo la trascrizione attiva, come già indicato all'EORTC-NCI AACR 2014 (abstract n. 47), e blocca il pathway di riparazione del DNA, noto come pathway di riparazione per escissione di nucleotidi (NER, Nucleotide Excision Repair), con la conseguenza finale di un accumulo di errori nel DNA e della morte cellulare.

  • Synergistic combination of PM1183 and PARP inhibitors in breast cancer tumor cell lines (Abstract n. 2520). Presentazione del poster, Sessione: Terapie sperimentali e molecolari - Chemioterapia di combinazione 1, lunedì 20 aprile, ore 13:00-17:00, Sezione Poster 27

L'autore principale dell'articolo, Juan Fernando Martinez-Leal, PhD, sarà all'AACR per la discussione con i media   

Costruita  sul suo meccanismo d'azione che ha come target la riparazione del DNA, PharmaMar presenterà l'attività sinergica di PM1183 in combinazione con gli inibitori di PARP, che è mirata a un diverso meccanismo di riparazione del DNA. Questi dati sono incoraggianti perché la terapia combinata di PM1183 con gli inibitori di PARP può servire ad aumentare la morte di cellule tumorali nel cancro della mammella.

  • Combination of PM1183 with doxorubicin induces a synergistic antitumor activity in SCLC tumor xenografts (Abstract n. 2542). Presentazione del poster, Sessione: Terapie sperimentali e molecolari - Chemioterapia di combinazione 1, lunedì 20 aprile, ore 13:00-17:00, Sezione Poster 27

L'autore principale dell'articolo, Pablo Avilés, PhD, sarà all'AACR per la discussione con i media  

I dati di questo studio, condotto su topi portatori di CPPC, mostrano che la combinazione di PM1183 e del chemioterapico doxorubicina induce un'attività antitumorale sinergica. Questi dati hanno fornito il razionale per l'avvio di uno studio clinico su tale combinazione di trattamento farmacologico in pazienti con CPPC.

Plitidepsina (Aplidin®)  

Lo studio di fase 3 per valutare l'efficacia di plitidepsina in associazione con desametasone in pazienti con mieloma multiplo refrattario/recidivante è vicino alla sua conclusione e il farmaco è attualmente in fase di sperimentazione clinica applicato a un sottotipo di linfoma a cellule T.

  • Plitidepsin shows antitumor activity in patient-derived tumor xenografts and hematologic malignancies (Abstract n. 5252). Presentazione del poster, Sessione: Terapie sperimentali e molecolari - Nuovi target 1, martedì 21 aprile, ore 13:00-17:00, Sezione Poster 30

L'autore principale dell'articolo, Heiner Fiebig, MD, PhD, sarà all'AACR per la discussione con i media  

I dati di questo studio illustrano l'attività antitumorale della plitidepsina in 23 tipi diversi di tumore, sia solidi che ematologici. L'estesa attività antitumorale della plitidepsina su un ampio spettro di tipi tumorali, sta aprendo nuove strade a futuri studi clinici diretti a diverse tipologie di tumore

  • eEF1A2 is a new target for anticancer therapy (Abstract n. 5430). Presentazione del poster, Sessione: Terapie sperimentali e molecolari - Nuovi target 2/Nuove tecnologie di analisi, mercoledì, 22 aprile ore 8:00 - 12:00, Sezione Poster 31

L'autore principale dell'articolo, Luis Francisco García-Fernández, PhD, sarà all'AACR per la discussione con i media  

Questo studio approfondisce ulteriormente la diretta interazione della plitidepsina con il nuovo target, la proteina eEF1A2, recentemente identificato. Questa proteina viene sovraespressa nei tumori, compreso il mieloma multiplo. I dati raccolti supportano il ruolo di questa proteina come nuovo target molecolare nella cura del cancro.

ADC MI130004   

Una recente innovazione introdotta dall'Azienda è lo sviluppo di un nuovo ADC, il MI130004, che combina  l'anticorpo monoclonale trastuzumab, il cui target è HER2, con l'agente antitumorale di origine marina PM050489.

  • MI130004, a new antibody-drug conjugate, induces a strong, long-lasting antitumor effect in HER2-expressing breast tumor models. (Abstract n. 2480). Presentazione del poster, Sessione: Immunologia - Anticorpi/Derivati anticorpali, lunedì 20 aprile, ore 13:00 - 17:00, Sezione Poster 25

L'autrice principale dell'articolo, Carmen Cuevas, PhD, sarà all'AACR per la discussione con i media  

I dati raccolti sottolineano una potente e duratura attività antitumorale nei tumori della mammella nei topi che presentano HER, oltre a effetti sull'indice di sopravvivenza. I positivi risultati confermano le promettenti potenzialità di questo prodotto.

Informazioni su PharmaMar  

PharmaMar è leader mondiale nella ricerca e sviluppo di farmaci antitumorali di origine marina, con un ricco portafoglio di farmaci candidati e un solido programma di R&S. PharmaMar, con sede a Madrid, è una filiale di Zeltia, SA, azienda quotata alla Borsa spagnola fin dal 1963 (MSE: ZEL) e sul Mercato Elettronico spagnolo fin dal 1998. Attualmente, i programmi clinici più avanzati riguardano PM1183, un nuovo agente antitumorale che previene la progressione del tumore con diversi meccanismi d'azione, tra cui il ​​legame con il DNA per bloccarne la replicazione, l'inibizione dell'attivazione della trascrizione e delle proteine ​​coinvolte nella riparazione del DNA e la modulazione del microambiente tumorale e la plitidepsina, un farmaco antitumorale che ha come target eEF1A2 e che agisce aumentando la morte apoptotica della cellula. PM1183 è attualmente in fase di sviluppo avanzato per il carcinoma polmonare a piccole cellule, il carcinoma della mammella con mutazione BRCA1/2 e il carcinoma ovarico platino-resistente. La plitidepsina è sottoposta a uno studio di fase 3 con desametasone per il mieloma multiplo refrattario, e a uno studio di fase 1 in triplice combinazione con bortezomib per la stessa patologia.

Liberatoria  

Questo documento è da intendersi come comunicato stampa e non come un prospetto informativo. Il presente documento non costituisce, o fa parte, di un'offerta o di un invito alla vendita né di sollecitazione d'acquisto, offerta o sottoscrivere di azioni dell'azienda. Inoltre, questo documento non può essere considerato come base affidabile per qualsiasi decisione di investimento o di stipula di contratti e non deve essere inteso come raccomandazione di qualsiasi genere delle azioni della società.

Contatto:
Relazioni con media per PharmaMar:
Carolina Pola
Telefono: +34-91-846-6108
Cellulare: +34-608-93-36-77

Rapporti con gli investitori per Zeltia:
Telefono: +34-914444500

FONTE PharmaMar