Proscioglimento per Newmont nel processo in Indonesia

24 Apr , 2007, 20:05 BST Da Newmont Mining Corporation

MANADO, Indonesia, April 24 /PRNewswire/ --

- Il tribunale scagiona da ogni accusa PT Newmont Minahasa Raya e il suo direttore e presidente Richard Ness

Un tribunale indonesiano ha sentenziato oggi che PT Newmont Minahasa Raya (PTNMR), un'affiliata della Newmont Mining Corporation (NYSE: NEM), e il suo direttore e presidente Richard Ness non sono colpevoli di alcuna delle accuse penali mosse a loro carico per inquinamento e violazioni delle norme vigenti. L'accusa sosteneva che PTNMR e Ness avessero causato danni all'ambiente nel corso di attività minerarie nei pressi della baia di Buyat e del distretto di Sud Minahasa, nella provincia del Sulawesi settentrionale.

Basandosi sulle prove presentate nel corso dei 21 mesi del processo, uno dei più lunghi processi penali della storia del Paese, il tribunale ha concluso che la baia di Buyat non è inquinata e che inoltre, come sostenuto dall'azienda, quest'ultima non ha infranto alcun regolamento o permesso nei suoi otto anni di attività in loco, tra il 1996 e il 2004.

"Sono contentissimo che dopo quasi due anni e mezzo di false accuse il mio nome e quello dei miei colleghi sia stato riabilitato insieme alle nostre reputazioni," ha affermato il direttore e presidente Richard Ness. "Questa è una vittoria per tutti coloro che hanbno fiducia nella giustizia e per le comunità intorno alla baia di Buyat, cui è stata restituita la certezza che le acque della baia sono pulite, che il pesce locale può essere consumato senza rischio e che la loro salute non è stata compromessa dalle nostre attività. Voglio esprimere la mia più sincera gratutidine nei confronti della mia famiglia, dell'azienda e dei colleghi di Newmont che mi sono stati sempre vicini e non hanno mai perso la certezza che le accuse mosse contro di noi fossero false. Voglio inoltre manifestare il mio profondo rispetto per i residenti della baia di Buyat che hanno testimoniato il vero in mio favore."

Ecco alcune delle prove presentate nel corso del processo che hanno portato al proscioglimento del sig. Ness e di PTNMR:

    
    -- Quattro medici indipendenti -- comprendenti personale governativo e
       universitario -- che hanno esaminato la baia di Buyat hanno 
       testimoniato sotto giuramento di non aver riscontrato patologie 
       riconducibili alle attività di PTNMR;
    -- Il dott. Jane Pangemanan, che aveva mosso inizialmente accuse nei
       confronti di PTNMR, ha ritrattato e testimoniato sotto giuramento di 
       non aver diagnosticato alcuna malattia riconducibile alla presenza di 
       metalli pesanti nell'organismo degli abitanti dei villaggi locali;
    -- Prove condotte dall'Organizzazione mondiale della sanità, facente
       parte delle Nazioni Unite, del ministero dell'ambiente indonesiano, 
       della divisione australiana dell'organizzazione per la ricerca 
       scientifica e industriale del Commonwealth e dell'istituto nazionale 
       giapponese Minamata per lo studio delle malattie hanno concluso che la 
       baia di Buyat non è da considerarsi inquinata; e,
    -- Cinque tra ex e attuali funzionari governativi e responsabili dei
       regolamenti hanno testimoniato sotto giuramento che Newmont disponeva 
       di tutti i permessi necessari a svolgere la propria attività e non ne 
       ha violato alcuno.

"Non potremmo essere più contenti che l'esito di questa vicenda si sia giocato sui fatti e le prove presentate in aula," ha dichiarato il presidente e amministratore delegato di Newmont, Wayne Murdy. "Chiunque abbia assistito alla presentazione di queste prove non avrà potuto che attendersi lo stesso verdetto. Si tratta della decisione giusta, e non ci sono fondamenti in diritto o di fatto per poterla contestare."

Il vicepresidente della divisione asiatica di Newmont, Robert Gallagher, ha esortato a porre fine alla disputa sulla baia di Buyat, dovuta secondo lui a personaggi con fini occulti. "Invitiamo chiunque abbia ancora preoccupazioni circa le condizioni della baia di Buyat a lasciare che esse siano affrontate su base scientifica. Il governo e PTNMR hanno creato un comitato scientifico indipendente che terrà sotto controllo la baia e stilerà relazioni sulle sue condizioni ambientali per ancora un decennio, e siamo certi che esso confermerà quanto abbiamo sempre detto: non c'è inquinamento di sorta."

Subito dopo il verdetto, Ness si è rivolto ai suoi sostenitori con queste parole: "Vivo in Indonesia da più di 25 anni. Questa è casa mia, e sono felicissimo che la giustizia e la verità vi abbiano prevalso. La domanda rimane: non sarebbe giusto forse che chi ha perpetrato questa frode ne debba rispondere di fronte alla giustizia, per ripagare le comunità della baia di Buyat che hanno sofferto a causa di costoro?"

Per ulteriori informazioni su questa vicenda potete visitare il sito www.BuyatBayFacts.com, e in particolare la cronologia degli eventi alla pagina http://www.buyatbayfacts.com/what_happened/timeline.aspx.

Cenni su Newmont

Fondata nel 1921 e quotata alla borsa di New York fin dal 1925, Newmont è una delle più importanti aziende aurifere al mondo. Essa ha sede a Denver, nel Colorado, e dà lavoro a circa 14 mila persone, la maggior parte delle quali operano nelle attività cardine di Newmont in Stati Uniti, Australia, Perù, Indonesia e Ghana. Newmont è inoltre l'unica azienda aurifera ad essere inclusa nell'indice S&P 500.

La leadership di settore di Newmont si riflette negli alti standard di gestione ambientale e di salute e sicurezza dei dipendenti, che creano valore e opportunità per le comunità locali in cui essa opera. La miniera Newmont di Batu Hijau ha ricevuto dal governo indonesiano la certificazione ambientale più alta in virtù delle sue eccezionali caratteristiche di tutela dell'ambiente.

FONTE Newmont Mining Corporation