Pubblicato su Neurology lo studio clinico di fase iii relativo a Fycompa® (perampanel) nelle crisi tonico-cloniche con generalizzazione primaria che ha consentito l'approvazione ema di un'aggiuntiva indicazione terapeutica

07 Set, 2015, 00:01 BST Da Eisai

HATFIELD, Inghilterra, September 7, 2015 /PRNewswire/ --

COMUNICATO STAMPA DESTINATO ESCLUSIVAMENTE AI MEDIA DELL'UE: NON DESTINATO AI GIORNALISTI DI AUSTRIA/SVIZZERA/STATI UNITI   

I nuovi dati hanno valutato l'efficacia e la sicurezza  di perampanel come terapia aggiuntiva per l'epilessia generalizzata idiopatica

I risultati dello studio pivotale di fase III per Fycompa® (perampanel) nelle crisi tonico-cloniche con generalizzazione primaria sono stati recentemente pubblicati su Neurology[1]. Lo Studio 332 ha valutato l'efficacia e la sicurezza di perampanel verso placebo nelle crisi tonico-cloniche con generalizzazione primaria (PGTC) nell'epilessia generalizzata idiopatica (IGE). Perampanel, che ha ricevuto l'autorizzazione all'immissione in commercio dalla Commissione Europea il 24 giugno 2015 e rappresenta il primo nuovo trattamento per le crisi PGTC degli ultimi cinque anni[1], ha dimostrato di ridurre la frequenza delle crisi e di essere ben tollerato nelle persone con IGE refrattarie al trattamento.

Nelle persone con IGE refrattaria al trattamento, si è registrato un tasso di responder del 50% di un terzo superiore rispetto ai risultati ottenuti con placebo (tasso di responder del 50% - 64,2% vs 39,5%, rispettivamente; P=0,0019, risultato statisticamente significativo). Perampanel mostra inoltre una riduzione della frequenza delle crisi PGTC (per 28 giorni) statisticamente superiore rispetto al placebo (76,5% vs 38,4%, rispettivamente; P<0,0001)[1]. Il 31% delle persone con IGE refrattaria non ha avuto più crisi durante il periodo di mantenimento di 13 settimane quando trattate con perampanel in terapia aggiuntiva, rispetto al 12%   del gruppo  placebo[2]. Il profilo degli eventi avversi riscontrato in questo studio è simile a quello di altri studi condotti su perampanel; gli eventi avversi più comuni correlati al trattamento sono stati in questo studio: vertigini, spossatezza, mal di testa, sonnolenza e irritabilità[1].

"Questo è l'unico studio nel quale la presenza di IGE con crisi PGTC è stata confermata da un comitato di esperti indipendente. Lo studio mostra che perampanel, come terapia aggiuntiva, è ben tollerato e migliora il controllo delle crisi PGTC nei pazienti che hanno ancora delle crisi nonostante il trattamento attuale. I risultati indicano che perampanel può essere considerato un farmaco antiepilettico (FAE) ad ampio spettro, molto efficace sia nelle crisi focali sia in quelle generalizzate", commenta Christian Brandt, Responsabile del Dipartimento di Epilettologia Generale, Centro per l'Epilessia di Bethel.

Lo Studio 332 è stato condotto su 164 persone con IGE di età pari o superiore a 12 anni con episodi di crisi PGTC già in trattamento con un massimo di tre farmaci antiepilettici in vari centri in Europa, Stati Uniti, Giappone e Asia.

Gli episodi di crisi PGTC sono potenzialmente pericolosi[3], perché aumentano il rischio di lesioni, quali fratture ossee, lussazioni della spalla e ustioni[4]. Gli episodi prolungati di crisi PGTC aumentano il rischio di morte improvvisa  in epilessia (SUDEP) e possono portare allo status epilepticus. Queste crisi iniziano con una perdita di coscienza e un'improvvisa contrazione muscolare che può causare la caduta della persona (fase tonica). A questa fase seguono  violente convulsioni (fase clonica) fino a quando i muscoli infine si rilassano.[4],[5] Anche se queste crisi generalmente durano pochi minuti, prostrano le persone facendole sentire confuse o intorpidite per alcuni minuti e in alcuni casi per alcuni giorni. Nonostante il trattamento in corso  il 20% circa delle persone con epilessia generalizzata idiopatica rimane non adeguatamente controllato[6].

Perampanel è l'unico farmaco antiepilettico (FAE) approvato che antagonizza in modo non competitivo i i recettori ionotropici  del glutammato di tipo AMPA,  che svolgono un ruolo essenziale nell'inizio e nella diffusione delle crisi.[7] Oltre alla recente indicazione terapeutica in terapia aggiuntiva sulle crisi PGTC nell'IGE, perampanel ha ottenuto anche l'indicazione per il trattamento aggiuntivo delle crisi a esordio parziale, con o senza generalizzazione secondaria, in persone con epilessia di età pari o superiore a 12 anni.[8] *

Lo sviluppo continuo di perampanel conferma la mission di Eisai nel settore human health care (hhc), l'impegno dell'azienda a sviluppare soluzioni innovative per la prevenzione e la cura delle malattie e per l'assistenza sanitaria e il benessere delle persone in tutto il mondo. Eisai opera nel settore terapeutico dell'epilessia dedicandosi a soddisfare le esigenze mediche dei pazienti affetti da epilessia e delle loro famiglie. Eisai è orgogliosa di essere l'azienda che commercializza il più alto numero di prodotti per l'epilessia nell'area EMEA.

* Fycompa in Italia è al momento rimborsato dal SSN nella sola indicazione seguente: "trattamento aggiuntivo di crisi epilettiche parziali, con o senza generalizzazione secondaria, in pazienti affetti da epilessia di età pari o superiore a 12 anni" [11]

Note per gli editori 

Informazioni su Fycompa® (perampanel) 

Perampanel è un antagonista non competitivo altamente selettivo dei recettori del glutammato di tipo AMPA (acido α-amino-3-idrossi-5-metil-4-isossazolpropionico). Si ritiene che questi recettori partecipino allo sviluppo di alcune malattie del sistema nervoso centrale caratterizzate da un'eccessiva  neuroeccitabilità, tra le quali l'epilessia, i disordini neurodegenerativi, i disordini motori, il dolore e i disordini psichiatrici.

Dopo il suo lancio perampanel ha contribuito a trattare migliaia di persone con epilessia in tutta Europa[9].

Informazioni sullo Studio 332[1]

Questo studio di fase III, in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo, multicentrico e a gruppi paralleli valuta l'efficacia e la sicurezza di perampanel come terapia aggiuntiva per le crisi tonico-cloniche refrattarie, rispetto al placebo, in 164 persone di età pari o superiore ai 12 anni con crisi PGTC e sottoposti a un massimo di tre farmaci antiepilettici concomitanti. Lo studio è stato condotto negli USA, in Europa, Giappone e Asia.

Perampanel è stato somministrato sotto forma di compresse orali, una volta al giorno, fino 8 mg/giorno (fase di titolazione) e successivamente mantenuto alla massima dose tollerata (fase di mantenimento). Lo studio è stato suddiviso in una fase di pre-randomizzazione (periodo di screening e basale): fino a 12 settimane, la fase di randomizzazione (trattamento): 17 settimane (fase di titolazione, 4 settimane; fase di mantenimento, 13 settimane) seguite da una fase di estensione.

I risultati dimostrano che perampanel riduce considerevolmente il numero delle crisi PGTC (riduzione ≥50% della frequenza delle crisi per 28 giorni nel periodo di mantenimento rispetto al basale), la misura di outcome primaria dello studio, rispetto al placebo. Perampanel è stato generalmente ben tollerato, gli eventi avversi più frequenti (10% nel braccio di perampanel e superiore al placebo) sono stati: vertigini, spossatezza e mal di testa, irritabilità e sonnolenza. Il profilo degli eventi avversi in questo studio è risultato simile a quello di altri studi condotti su perampanel.  

Informazioni sull'epilessia  

L'epilessia è una delle condizioni neurologiche più comuni al mondo. In Europa circa 6 milioni di persone convivono con l'epilessia e si stima che al mondo siano 50 milioni.[11 È un termine generico per indicare una serie di sindromi con diverse cause possibili, ma spesso la causa è sconosciuta. L'epilessia è un disturbo neurologico che colpisce persone di tutte le età. È caratterizzata da scariche anomale di impulsi delle cellule nervose nel cervello che causano la comparsa di crisi epilettiche. Le crisi epilettiche possono variare in gravità: da brevi intervalli di attenzione o spasmi dei muscoli, a convulsioni gravi e prolungate. A seconda del tipo, le crisi possono essere limitate a una parte del corpo o possono essere generalizzate e coinvolgere l'intero corpo. Le crisi epilettiche possono anche variare per la frequenza: da meno di una all'anno a diverse al giorno.

Nella maggior parte dei pazienti le crisi tonico-cloniche generalizzate idiopatiche primarie iniziano con la possibile presenza di aura, seguita da rigidità muscolare. Questo porta a una violenta contrazione muscolare (fase clonica) e alla perdita di coscienza. Trattandosi di eventi molto gravi, le crisi sono ritenute un grosso impedimento nella vita quotidiana delle persone che ne sono colpite. Anche se la crisi dura generalmente solo alcuni minuti, la persona si sente spesso confusa o intorpidita per un breve periodo di tempo prima di ritornare a uno stato normale[4],[6]. Le crisi PGTC possono anche portare a lesioni e alla morte improvvisa inspiegabile in epilessia (SUDEP)[11].

Informazioni su Eisai EMEA nel campo dell'epilessia  

Eisai è impegnata nello sviluppo e nella fornitura di nuovi trattamenti efficaci per migliorare la qualità di vita dei pazienti con epilessia. Lo sviluppo di farmaci antiepilettici (FAE) rappresenta un'area strategica per Eisai in Europa, Medio Oriente, Africa (EMEA), Russia e Oceania inclusi.

Nella regione EMEA, Eisai dispone attualmente di quattro farmaci autorizzati alla commercializzazione:

  • Fycompa® (perampanel) come terapia aggiuntiva per il trattamento delle crisi a esordio parziali, con o senza generalizzazione secondaria, in pazienti con epilessia di età pari o superiore a 12 anni
  • Inovelon® (rufinamide) come terapia aggiuntiva nel trattamento di crisi epilettiche associate alla sindrome di Lennox-Gastaut in pazienti di età pari o superiore a 4 anni.(Rufinamide è stato originariamente sviluppato da Novartis
  • Zonegran® (zonisamide) come monoterapia nel trattamento di crisi parziali, con o senza generalizzazione secondaria, nei pazienti adulti con epilessia di nuova diagnosi e come terapia aggiuntiva per il trattamento delle crisi a esordio parziale, con o senza generalizzazione secondaria, negli adulti, nei giovani adulti e nei bambini di età superiore a 6 anni.(Zonegran è in licenza dal produttore Dainippon Sumitomo Pharma)
  • Zebinix® (eslicarbazepine acetate) come terapia aggiuntiva nel trattamento di pazienti adulti con crisi parziali, con o senza generalizzazione secondaria.(Zebinix è su licenza di BIAL). Eisai ha ricevuto una licenza esclusiva per commercializzare, promuovere e distribuire Zebinix® nei seguenti paesi europei: Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Bielorussia, Bosnia, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Monaco, Olanda, Norvegia, Polonia, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna (co-promozione con Bial dal lancio), Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina e Regno Unito

Informazioni su Eisai Co., Ltd. 

Eisai Co., Ltd è una casa farmaceutica leader a livello mondiale nel settore Ricerca e Sviluppo con sede centrale in Giappone. Delinea come missione aziendale l'impegno di "dare priorità ai pazienti e alle famiglie e incrementare i benefici per la salute" definita da Eisai stessa la filosofia della "human health care" (hhc). Con oltre 10.000 dipendenti operativi nella rete mondiale di siti di R&S, siti di produzione e consociate addette alla commercializzazione, ci impegniamo a mettere in pratica la nostra filosofia hhc offrendo prodotti innovativi in diverse aree terapeutiche in cui esistono molteplici esigenze non soddisfatte, tra cui l'oncologia e la neurologia. 

In qualità di casa farmaceutica mondiale, la nostra missione si estende ai pazienti di tutto il mondo, attraverso investimenti e iniziative basati su partenariati, al fine di migliorare l'accesso ai farmaci nei paesi in via di sviluppo e nei paesi emergenti.

Per ulteriori informazioni su Eisai Co., Ltd., visitare il sito Web http://www.eisai.it.  

Bibliografia 

1.  French JA et al. Perampanel for tonic-clonic seizures in idiopathic generalized epilepsy: A randomized trial. Neurology 2015. Available at: http://m.neurology.org/content/early/2015/08/21/WNL.0000000000001930.abstract?sid=a7fb2575-996d-4854-8c6c-ac5c791191d2 . Last Accessed August 2015

2.  Eisai. Data on file. 2015

3.  French J et al. Adjunctive Perampanel RCT for PGTC seizures. Association of British Neurologists annual meeting 2015; Abstract #53141

4.  Epilepsy Foundation. Types of seizures. Available at: http://www.epilepsy.com/learn/types-seizures . Last Accessed May 2015

5.  Asadi-Pooya AA et al. Physical injuries in patients with epilepsy and their associated risk factors. Seizure 2012 Apr;21(3):165-8

6.  Epilepsy Foundation. IGE Summary. Available at: http://www.epilepsy.com/information/professionals/about-epilepsy-seizures/idiopathic-generalized-epilepsies . Last accessed July 2015

7.  Faught E. Treatment of refractory primary generalized epilepsy. Rev Neurol Dis 2004;1:S34-S43

8.  Rogawski MA. Revisiting AMPA receptors as an antiepileptic drug target. Epilepsy Currents 2011;11:56-63.9.    

9.  Eisai Data on File, 2015

10. Pugliatti M et al. Estimating the cost of epilepsy in Europe: A review with economic modeling. Epilepsia 2007: 48(12) 2224 - 2233

11. Smithson WH et al, Curr Neurol Neurosci Rep 2014 Dec; 14(12):502


Data di preparazione: giugno 2015
Codice lavoro: Fycompa-UK0203

 

FONTE Eisai