Qualità e know-how, i principali motori di crescita delle PMI tedesche

12 Lug, 2007, 11:00 BST Da EUROPAGES

PARIGI, July 12 /PRNewswire/ --

- L'Osservatorio di Europages pubblica i primi risultati di uno studio sul comportamento delle PMI tedesche in termini di esportazione

Europages, l'Elenco internazionale delle imprese annuncia i primi risultati di un sondaggio realizzato per conto dell'Osservatorio di Europages da parte dell'istituto OpinionWay sul comportamento delle PMI tedesche in termini di esportazione. In totale, 1 007 PMI tedesche esportatrici hanno partecipato allo studio, con l'obiettivo di individuare i paesi in cui esportano, i punti di forza dei propri prodotti e servizi, nonché le aziende ritenute concorrenti. Lo studio rivela anche i mezzi di comunicazione preferiti dalle PMI tedesche ai fini dell'esportazione.

Il 44% delle aziende intervistate offre impiego a un numero di dipendenti compreso fra 10 e 49, il 35% dispone di un numero di dipendenti compreso fra 50 e 199. Per quasi la metà delle aziende considerate dallo studio, l'esportazione rappresenta il 40% del fatturato e il 97% di queste imprese esporta da almeno cinque anni.

Le aziende intervistate sono ottimiste per il futuro e il 61% prevede un incremento del fatturato per l'anno prossimo. Le PMI tedesche, leader nell'esportazione, incentrano la propria attività sul mercato dei 15 paesi membri dell'Unione europea (89%), ma si interessano anche ai nuovi membri dell'UE (57%), all'America del Nord (43%) e all'Asia centrale e orientale(43% e 41%). Anche il Medioriente, l'America del Sud e l'Africa si avvalgono dei prodotti esportati dalla Germania, rispettivamente nelle misure del 34%, del 30% e del 25%.

Le imprese esportatrici tedesche puntano principalmente sulla qualità dei prodotti: di fatto, il 90% delle aziende intervistate ritiene che la qualità e il know-how siano i principali punti di forza dei prodotti e dei servizi offerti. Ne consegue che i tedeschi temono innanzitutto i concorrenti connazionali: il 66% delle PMI intervistate ritiene che i concorrenti più temuti si trovino negli altri Länder (il 5% nella stessa regione) e solo un terzo pensa che i concorrenti si trovino nei 15 paesi membri originari dell'UE. Gli Stati Uniti, il Canada e il Messico rappresentano la concorrenza per appena il 9% delle imprese intervistate e la Cina è percepita dall'8% di queste aziende come una minaccia per le proprie attività di esportazione.

La strategia delle imprese tedesche esportatrici consiste nell'aprirsi il più possibile al mercato internazionale: il 90% delle imprese intervistate propone siti Web in lingue straniere, preferendo l'inglese. L'85% delle aziende ritiene che Internet sia un mezzo per farsi conoscere e il 78% comunica servendosi degli eventi fieristici.

" Con questo studio, Europages contribuisce all'analisi del comportamento delle PMI tedesche in termini di esportazione e, su questa base, può offrire vari servizi per ottimizzare le attività di esportazione e di comunicazione ", spiega Paolo Giuri, direttore generale di Europages.

Lo studio completo di Europages è pubblicato online e può essere scaricato gratuitamente su www.europages.com.

A proposito di EUROPAGES:

EUROPAGES, l'Elenco internazionale delle imprese è lo strumento professionale di riferimento in Europa, che raggruppa 700 000 imprese selezionate per la loro dinamicità in termini di importazione ed esportazione, in tutti i settori di attività presenti in 35 paesi.

www.europages.com è accessibile in 26 lingue: francese, inglese, tedesco, italiano, spagnolo, olandese, svedese, danese, finlandese, ungherese, polacco, portoghese, sloveno, turco, greco, russo, norvegese, rumeno, estone, ceco, lituano, lettone, bulgaro, cinese tradizionale e semplificato, arabo.

EUROPAGES vanta azionisti quali tre dei principali editori di Pagine gialle europee: SEAT Pagine Gialle (Torino, Italia), Yell Publicidad (Madrid, Spagna) e DeTeMedien (Deutsche Telekom - Francoforte, Germania).

Il suo personale comprende circa 80 persone di 20 diverse nazionalità e parlanti 16 lingue. Sito Web: www.europages.com

    
    Contatti stampa:
    Europages
    Open2Europe
    Maria Unterrainer / Julia Isken
    Tel: +33-1-55-02-14-66 / +33-1-55-02-27-82
    m.unterrainer@open2europe.com / j.isken@open2europe.com

FONTE EUROPAGES