Relazione elogia l'iniziativa di un database delle specie mondiali come strumento fondamentale per la ricerca

28 Feb, 2005, 00:01 GMT Da Global Biodiversity Information Facility (GBIF)

COPENHAGEN, Danimarca, February 28 /PRNewswire/ -- Una recensione indipendente ha recensito positivamente il Global Biodiversity Information Facility (GBIF) come un' importante risorsa di informazioni dinamiche sulle specie biologiche della terra, in quanto presenta il potenziale per ottenere enormi vantaggi futuri.

"Nella relazione si afferma che il GBIF è un progetto mondiale che ha consentito di compiere importanti progressi mettendo a disposizione del pubblico i dati relativi alla biodiversità. Si tratta di un importante passo avanti nel settore della biodiversità globale e della ricerca e applicazioni ecologiche", ha dichiarato la dott.sa Marvalee Wake dell' Università della California, Berkeley, che ha condotto la recensione.

Il GBIF è una rete di partner che opera per mettere a disposizione su Internet i dati relativi alla biodiversità, in modo gratuito e chiaro. Questi dati provengono da fonti quali documentazione campione dei musei di storia naturale e collezioni culturali e dall' osservazione di piante e animali svolte da gruppi di cittadini.

Attualmente, sono accessibili circa 50 milioni di dati da 101 fonti di informazioni. È sufficiente compiere una ricerca singola utilizzando il portale GBIF dove sono raccolti i dati all' indirizzo Internet www.gbif.net.

I ricercatori di tutto il mondo possono utilizzare questi dati per prevedere la diffusione di malattie e di specie invasive, per misurare gli effetti delle variazioni climatiche sulle creature viventi e per aiutare i politici a prendere decisioni efficaci circa il mantenimento e l' uso sostenibile delle risorse.

La recensione esterna, della durata di un anno, è stata preparata su richiesta del GBIF Governing Board, al fine di verificare se il GBIF sta compiendo progressi positivi per il raggiungimento di obiettivi iniziali e per aiutare a scegliere gli obiettivi futuri.

La recensione è stata redatta da un comitato di eminenti scienziati provenienti da sei paesi, in collaborazione con i rappresentanti della società di consulenza KPMG.

La dott.sa Wake ha sottolineato che la relazione definisce il GBIF "l' iniziativa giusta, al momento giusto, con obiettivi giusti". Inoltre, ha affermato che "la relazione sottolinea che i politici che si occupano dell' ambiente e della scienza devono capire che il GBIF può rappresentare per loro un enorme vantaggio".

Nella relazione è chiaro l' augurio che vorrebbe che il GBIF continuasse ad operare oltre il suo attuale mandato, che scade alla fine del 2006.

Il Comitato direttivo del GBIF e i comitati consultivi si incontreranno a Bruxelles dal 18 al 23 aprile 2005, per discutere di come implementare le raccomandazioni contenute nella relazione.

Una sintesi della relazione e la versione intera della stessa sono disponibili sul sito Web all' indirizzo http://www.gbif.org.

Note per i redattori:

Il Global Biodiversity Information Facility è un' organizzazione internazionale fondata nel 2001 che opera per rendere le informazioni relative alla biodiversità mondiali disponibili a tutti. GBIF opera in collaborazione con altre organizzazioni quali il Clearing House Mechanism of the Convention on Biological Diversity. I membri GBIF comprendono 43 paesi e 29 organizzazioni che hanno firmato un memorandum di intesa con il quale condividono i dati sulla biodiversità e contribuiscono allo sviluppo di meccanismi sempre più efficaci per rendere tali dati disponibili tramite Internet. È possibile reperire ulteriori informazioni visitando il sito Internet. http://www.gbif.org/Stories/STORY1109098326

FONTE Global Biodiversity Information Facility (GBIF)