Rigoroso studio post-marketing evidenzia risultati positivi per la valvola cardiaca transcatetere Edwards SAPIEN a un anno dall'impianto

26 Mag, 2010, 08:00 BST Da Edwards Lifesciences

PARIGI, May 26, 2010 /PRNewswire/ -- Edwards Lifesciences Corporation (NYSE: EW), leader mondiale nella scienza delle valvole cardiache e del monitoraggio emodinamico, ha annunciato oggi che Martyn Thomas, M.D., ha riportato tassi di mortalità promettenti per la valvola cardiaca transcatetere Edwards SAPIEN a un anno dall'impianto su pazienti ad alto rischio, molti dei quali erano troppo malati per sottoporsi a tradizionali interventi chirurgici a cuore aperto.

Il SOURCE Registry, che contiene informazioni riguardanti 1.038 pazienti, è la più ampia raccolta di casistica al mondo, con dati relativi a un periodo di un anno su pazienti consecutivi trattati con valvole cardiache transcatetere, con approccio transfemorale o transapicale.

I dati presentati oggi all'EuroPCR, il congresso ufficiale dell'EAPCI, l'Associazione Europea per gli Interventi Cardiovascolari Percutanei, hanno mostrato un tasso di sopravvivenza a un anno dall'impianto pari all'81,1% nelle procedure transfemorali (in cui l'impianto della valvola viene effettuato attraverso l'arteria femorale) e al 72,1% nelle procedure transapicali (in cui l'impianto della valvola viene effettuato tramite una piccola incisione praticata attraverso le costole).

"Questi esiti incoraggianti vanno a sommarsi alla raccolta di prove cliniche in continua evoluzione che dimostrano che l'impianto di valvola aortica transcatetere è un'opzione possibile per questi pazienti ad alto rischio. I dati forniscono preziose informazioni tratte dal mondo reale, che consentono l'avanzamento continuo di questo importante trattamento per i pazienti le cui condizioni richiedono terapie alternative ai tradizionali interventi chirurgici a cuore aperto", ha affermato il dottor Thomas, Direttore dell'Unità Cardiotoracica presso la struttura ospedaliera Guys and St. Thomas' NHS Foundation Trust di Londra.

Il SOURCE Registry include i dati di esito relativi al 100% dei pazienti trattati con le valvole cardiache transcatetere Edwards SAPIEN in 32 centri europei, nell'arco di tempo tra novembre 2007 e gennaio 2009 nella coorte iniziale dello studio (Coorte I). I dati di follow-up a un anno sono stati ottenuti nel 98% dei pazienti esaminati. Il dottor Thomas ha inoltre annunciato che in autunno verranno resi noti i risultati relativi a un periodo di 30 giorni emersi dallo studio di un'ulteriore coorte di 1.301 pazienti (Coorte 2) reclutati nel 2009.

"Il SOURCE Registry non ha precedenti nel suo rigore di registro commerciale, che è cruciale per la nostra comprensione della terapia in evoluzione dell'impianto di valvole cardiache transcatetere. I risultati a un anno continuano a dimostrare che le équipe cliniche europee stanno traducendo quanto precedentemente appreso in terapie di successo applicate a un appropriato segmento di pazienti", ha affermato Olaf Wendler, M.D., Ph.D., direttore clinico dell'Unità di Cardiologia e Chirurgia Cardiotoracica presso il King's College Hospital di Londra.

I dottori Thomas e Wendler forniscono servizi di consulenza a pagamento a Edwards nei campi di formazione, ricerca e sviluppo di tecnologie di valvole cardiache transcatetere.

Informazioni su Edwards Lifesciences

Edwards Lifesciences è leader mondiale nella scienza delle valvole cardiache e del monitoraggio emodinamico. Motivata dal desiderio di aiutare i pazienti, l'azienda collabora con personale clinico per lo sviluppo di tecnologie innovative nelle aree di patologie cardiache strutturali e monitoraggio in area critica, che consentono di salvare vite e migliorarne la qualità. Ulteriori informazioni sull'azienda sono disponibili sul sito web http://www.edwards.com.

Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni di natura previsionale, ai sensi del contenuto della Sezione 27A del Securities Act statunitense del 1933 e della Sezione 21E del Securities Exchange Act statunitense del 1934. Queste dichiarazioni previsionali possono talvolta essere identificate dall'uso di termini quali "forse", "in futuro", "dovrebbe/ro", "anticipa/no", "si prevede", "piano", "progetto", "valutazione", "aspettativa", "intenzione" - altre espressioni simili e contengono, a solo titolo esemplificativo, la tempistica e il progresso degli studi clinici relativi alle tecnologie della valvola transcatetere dell'azienda e le opportunità di mercato di questi prodotti.

Le dichiarazioni previsionali si basano su stime e ipotesi formulate dalla direzione dell'azienda e sono ritenute ragionevoli, nonostante siano per loro natura incerte e difficili da prevedere. Le nostre dichiarazioni previsionali si riferiscono solo alla data in cui sono state emesse e alle date ad essa precedenti, e non ci vincolano ad aggiornare le suddette dichiarazioni in futuro, per rispecchiare eventi o circostanze che potrebbero verificarsi successivamente alla data in cui sono state rilasciate.

Le dichiarazioni previsionali implicano rischi e incertezze che potrebbero far sì che i risultati effettivi o l'esperienza reale differiscano materialmente da quanto, espressamente o implicitamente, indicato dalle suddette dichiarazioni. I fattori che possono causare la divergenza fra i risultati effettivi o l'esperienza reale da quanto, espressamente o implicitamente, indicato dalle dichiarazioni previsionali sono esposti in dettaglio negli atti depositati dall'azienda alla Securities and Exchange Commission, compreso l'Annual Report sul Form 10-K per l'anno concluso il 31 dicembre 2009.

Edwards è un marchio di Edwards Lifesciences Corporation. Edwards Lifesciences, il logo E stilizzato ed Edwards SAPIEN sono marchi di Edwards Lifesciences Corporation registrati presso l'Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti.