Risposta di Lance Armstrong alla decisione del tribunale italiano nei confronti del dott. Michele Ferrari

02 Ott, 2004, 09:02 BST Da Capital Sports and Entertainment

AUSTIN, Texas, October 2 /PRNewswire/ -- Lance Armstrong rende nota la seguente dichiarazione in risposta al proscioglimento emesso dal tribunale italiano nei confronti del dott.Michele Ferrari in merito all' accusa di somministrazione di sostanze dopanti, di frode sportiva e per aver svolto il ruolo di farmacista. Il dott. Ferrari, da tutti riconosciuto come un pioniere e un' autorità di spicco nell' ambito della medicina sportiva e dell' allenamento ad alta quota, è stato sotto processo sin dal 2001 perché accusato di fornire sostanze non consentite ai ciclisti professionisti per migliorare le loro prestazioni. Il dott. Ferrari ha svolto il ruolo di consulente del condizionamento per il team U.S. Postal Service (USPS) fin dal 1999, sotto la guida dell' allenatore Chris Carmichael e del medico di squadra, il dott. Pedro Celaya.

"Sono stato davvero amareggiato quando ho appreso la notizia dell' accusa del tribunale italiano nei confronti del dott. Michele Ferrari. Io e il dott. Ferrari siamo amici da molto tempo. Inoltre, i suoi consigli sono stati preziosi, sia per me che per il team USPS e il dott. Ferrari non ci ha mai suggerito, prescritto o fornito alcuna sostanza per migliorare le nostre prestazioni. La notizia che il dott. Ferrari è stato prosciolto dall' accusa di fornire sostanze non consentite agli atleti mi ha reso davvero felice. Non sono sorpreso da questa decisione. Tuttavia, ho sempre dichiarato di non essere tollerante nei confronti di coloro che sono stati accusati di usare o permettere l' uso di farmaci per migliorare le prestazioni. In seguito ai risultati odierni, io e il team USPS abbiamo sospeso la nostra collaborazione professionale con il dott. Ferrari, finché non sarà emessa la decisione finale, contenente l' argomentazione del giudice Maurizio Passerini. Nel frattempo, desidero esprimere i miei migliori auguri al dott. Ferrari e alla sua famiglia in un periodo davvero difficile per loro".

FONTE Capital Sports and Entertainment