Sanofi pasteur fornisce al governo italiano un vaccino prototipo perla lotta control l'influenza pandemica

28 Feb, 2006, 06:30 GMT Da sanofi pasteur

LIONE, Francia, February 28 /PRNewswire/ --

- Leader mondiale nella produzione di vaccini antinfluenzali, sanofi pasteur partecipa alla preparazione contro la pandemia in Italia

Sanofi pasteur, la divisione vaccini del Gruppo sanofi-aventis, ha fornito al Ministero italiano della Salute uno stock di vaccino pre-pandemico contro il ceppo H5N1 del virus dell'influenza, o influenza aviaria. Il ceppo H5N1 è uno dei potenziali candidati che potrebbe dare origine ad una pandemia influenzale, anche se, al momento, non vi è evidenza della sua trasmissione da uomo a uomo. Secondo l'accordo con il Ministero italiano della Salute, sanofi pasteur potrà fornire anche il vaccino pandemico in caso di pandemia, dopo che il ceppo virale sarà stato identificato.

Secondo i termini del contratto, sanofi pasteur ha fornito il vaccino H5N1 pre-pandemico in forma di bulk. Il vaccino prodotto nello stabilimento di Val de Reuil (Francia), potrà essere formulato in forma farmaceutica finale in qualsiasi momento, su richiesta del Ministero italiano della Salute. Prendendo come base la quantità di 15 microgrammi di antigene H5N1 per dose, lo stock fornito consentirà la preparazione di 185.000 dosi di vaccino.

Il contratto con il Ministero italiano della Salute sarà attuato o a in collaborazione con Sanofi Pasteur MSD, la joint venture creata da sanofi pasteur e Merck & Co per lo sviluppo e la distribuzione di vaccini in Europa. Il contratto rappresenta una nuova tappa del contributo di sanofi pasteur alle iniziative mondiali di preparazione ad un'eventuale pandemia di influenza.

Recentemente sanofi pasteur ha annunciato i risultati preliminari degli studi clinici realizzati in Francia con un vaccino candidato contro l'influenza pre-pandemica H5N1 (lo stesso fornito al governo italiano). Il vaccino con adiuvante ha indotto una buona risposta immunitaria in un numero significativo di volontari. Si è trattato del primo test che ha confrontato due formulazioni del vaccino candidato contro l'influenza pre-pandemica H5N1, con e senza adiuvante.

I dati saranno integrati nel dossier « prototipo » della società e sottoposti all'Agenzia Europea del Farmaco (EMEA). Il dossier prototipo è stato sviluppato nel rigoroso rispetto delle direttive dell'EMEA. La procedura dovrebbe consentire di ridurre i tempi necessari per l'autorizzazione del vaccino pandemico in Europa, dopo che il ceppo sarà stato identificato e la pandemia dichiarata. Gli studi successivi, che sono in corso di pianificazione, saranno realizzati con lo stesso vaccino prodotto su scala industriale, la stessa che sarà predisposta in caso di pandemia dichiarata.

Sanofi pasteur ha concluso un accordo con il Ministero francese della Salute per la produzione nel 2005 di vaccino pre-pandemico per creare uno stock di 1.400.000 dosi del vaccino H5N1 oggetto degli studi sopra indicati. Con questo contratto la società potrà fornire alla francia una quantità di vaccino sufficiente a proteggere 28 milioni di persone in caso di pandemia dichiarata, dopo aver identificato il ceppo virale responsabile della pandemia.

Sanofi pasteur ha firmato diversi contratti con il governo americano per meglio preparare il paese alla lotta contro la pandemia. I contratti prevedono la produzione di dosi di vaccino sperimentale per gli studi clinici, la produzione di vaccino in bulk per la costituzione di stock, la costituzione e la gestione di allevamenti di galline che permettano di garantire una produzione costante (e non stagionale) ed un contratto volto ad accelerare il processo di produzione di nuovi vaccini antinfluenzali su colture cellulari e segnatamente la progettazione di un'unità di produzione di vaccino su coltura di cellule negli Stati Uniti.

È stato anche firmato un contratto con il governo australiano per la fornitura di vaccino in caso di pandemia influenzale. Sono stati presi contatti anche con molti altri governi in Europa e nel mondo per prepararsi alla lotta contro la pandemia.

Sanofi pasteur realizza forti investimenti per raddoppiare la sua capacità di produzione di vaccino antinfluenzale negli Stati Uniti e per aumentare considerevolmente la sua capacità di produzione di vaccini nel sito francese di Val de Reuil.

Inoltre sanofi pasteur è l'unico produttore di vaccini che partecipa al progetto FLUPAN, finanziato dall'Unione Europea e condotto in collaborazione con il National Institute for Biological Standards & Control (NIBSC), l'Università di Reading nel Regno Unito, l'Istituto Superiore di Sanità in Italia, l'Agenzia per la Protezione della Salute britannica (HPA) e l'Università di Bergen in Norvegia. FLUPAN ha l'obiettivo di migliorare il livello di preparazione dell'Unione Europea alla lotta contro un'eventuale pandemia. La società produrrà un vaccino contro un altro ceppo con potenziale pandemico (H7N1) che sarà utilizzato per un test clinico condotto nel quadro di FLUPAN.

A proposito di influenza

L'influenza è dovuta ad un virus molto contagioso che si trasmette facilmente da persona a persona, principalmente in presenza di tosse e starnuti dei soggetti infettati. La pandemia influenzale è un'epidemia su scala mondiale dovuta ad un virus influenzale "nuovo" per la specie umana particolarmente virulento, che può comportare morbosità e mortalità elevate. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la prossima pandemia potrebbe comportare, nei soli paesi industrializzati, da 1 a 2,3 milioni di ricoveri ospedalieri e da 280.000 a 650.000 morti. Il suo effetto sarebbe probabilmente ancora più devastante nei paesi in via di sviluppo. Per tale motivo molti Paesi, tra cui l'Italia, hanno predisposto dei Piani nazionali di preparazione e risposta ad una pandemia influenzale.

A proposito di sanofi-aventis

Sanofi-aventis è il terzo gruppo farmaceutico mondiale ed il primo in Europa. Sanofi-aventis si avvale di un servizio di R&D internazionale per sviluppare posizioni di primo piano in sette principali settori terapeutici: cardiovascolare, trombosi, oncologia, malattie del metabolismo, sistema nervoso centrale, medicina interna e vaccini. Sanofi-aventis é quotata alla Borsa di Parigi (EURONEXT: SAN) e a New-York (NYSE: SNY).

Sanofi pasteur, la divisione vaccini del gruppo sanofi-aventis, ha venduto circa un miliardo di dosi di vaccini nel 2005, proteggendo più di 500 milioni di persone nel mondo, ossia 1,5 milioni ogni giorno. La società dispone della più vasta gamma di vaccini che offrono una protezione contro 20 malattie batteriche e virali. Per maggiori informazioni consultare il sito www.sanofipasteur.com.

Dichiarazioni prospettive

Il presente comunicato contiene dichiarazioni prospettive (ai sensi del U.S. Private Securities Litigation Reform Act del 1995). Tali dichiarazioni non costituiscono fatti storici; esse comprendono proiezioni finanziarie e stime, nonché le ipotesi su cui queste poggiano, dichiarazioni riguardanti progetti, obiettivi e aspettative in merito ad operazioni, prodotti e servizi futuri o performance future. Le dichiarazioni prospettive possono spesso essere identificate mediante le parole « aspettarsi che », « anticipare », « credere », « pianificare » o « valutare » e da altri termini analoghi. Anche se la direzione di sanofi-aventis ritiene che le dichiarazioni prospettive siano ragionevoli, si avvertono gli investitori che tali dichiarazioni sono soggette a numerosi rischi ed incertezze, difficilmente prevedibili e generalmente fuori dal controllo di sanofi-aventis; esse possono comportare che i risultati e gli sviluppi realizzati differiscano in modo significativo da quelli espressi, indotti o previsti in tali informazioni e dichiarazioni. I rischi comprendono quelli sviluppati o identificati nella documentazione pubblica depositata da sanofi-aventis all'AMF e alla SEC, ivi compresi quelli elencati nelle sezioni « Rischi del dichiarante » e « Dichiarazioni prospettive » del documento di riferimento di sanofi-aventis, e nelle sezioni « Cautionary Statement Concerning Forward-Looking Statements » e « Risk Factors » del rapporto annuale 2004 su Form 20-F di sanofi-aventis depositato alla SEC. Sanofi-aventis non si impegna in alcun modo ad aggiornare le informazioni e dichiarazioni prospettive, con riserva della regolamentazione applicabile e segnatamente gli articoli 222-1 e seguenti del regolamento generale dell'autorità dei mercati finanziari.

    
    Sanofi pasteur
    Alain BERNAL
    Directeurde la Communication
    Tél : +33-(0)4-37-37-78-97
    Fax:+33-(0)4-37-37-72-76

    Sanofi pasteur
    Marielle BRICMAN
    Attachéede presse
    Tél : +33-(0)4-37-37-70-80
    Fax:+33-(0)4-37-37-77-89

FONTE sanofi pasteur