Sex and the City: l'urbanizzazione fa aumentare il numero delle nascite?

12 Mag, 2016, 08:30 BST Da Allianz Asset Management AG

MONACO DI BAVIERA, May 12, 2016 /PRNewswire/ --

  • Le città potrebbero essere state ingiustamente etichettate come "trappole per la fecondità"  
  • L'urbanizzazione è in aumento, mentre la fecondità a livello mondiale è notevolmente diminuita. Storicamente parlando, le due tendenze demografiche sono sempre state viste come fattori collegati  
  • Una ricerca condotta di recente ha dimostrato che il tasso di natalità di 41 grandi città europee e statunitensi è, in realtà, del 7% più alto della media nazionale del rispettivo Paese  
  • Anche le città con un costo della vita tra i più alti al mondo - come Londra, New York e Stoccolma - riportano tassi di fecondità più elevati  

Sebbene l'urbanizzazione sia stata storicamente associata a tassi di natalità più bassi, la ricerca sembra sfatare il mito delle città come "trappole per la fecondità". Un recente studio condotto da Allianz ha rilevato che il tasso di natalità di 41 grandi città europee e statunitensi è in effetti più alto rispetto alla media nazionale del rispettivo Paese.

     (Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20160411/353863-INFO )

Con l'aumento della popolazione cittadina, che nel corso degli ultimi decenni ha raggiunto livelli senza precedenti, i tassi di fecondità a livello mondiale sono diminuiti drasticamente. Secondo alcuni demografi, le condizioni che attirano le persone verso le città, come ad esempio un maggiore accesso all'istruzione, migliori opportunità di lavoro per le donne e migliori alternative di pianificazione familiare, potrebbero essere collegate a tale declino.

Tuttavia, dati recenti indicano che le città dei Paesi sviluppati stanno vivendo un discreto "boom delle nascite". Quanto questo fenomeno sia diffuso lo si può vedere dalla recente ricerca condotta dalla divisione International Pensions di Allianz, una delle più grandi compagnie assicurative al mondo. Allianz ha riscontrato che il tasso di natalità di 41 grandi città europee e statunitensi è in media del 7% più alto della media nazionale del Paese di appartenenza.

In questo studio sulla fecondità, i tassi di natalità delle città sono stati calcolati e confrontati con i tassi di natalità nazionali. * L'elenco comprende sia capitali europee sia città con più di 1 milione di abitanti. I ricercatori hanno riscontrato che la tendenza all'elevata fecondità travalica le frontiere: in quanto a superiore natalità, Lisbona (+ 50%), Bratislava (+ 31%) e Birmingham nel Regno Unito (+ 17%) sono in vetta alla classifica delle città oggetto di studio. Negli Stati Uniti, il tasso di natalità rettificato per New York superava di oltre il 5% la media nazionale, mentre a Chicago era superiore del 3% e a Dallas del 17%.

"Sorprendentemente, anche le città con costi tra i più elevati in termini di spese per il sostentamento e l'alloggio mostrano un tasso di natalità superiore rispetto alla media nazionale", ha dichiarato Brigitte Miksa, Responsabile della divisione International Pensions. "Tra queste ci sono New York, Monaco di Baviera (+ 5%), Londra (+ 8%), Stoccolma (+ 13%), Copenaghen (+ 14%) e Oslo (+ 16%).

Tra i fattori che influiscono sull'aumento della fecondità riscontrato in alcune città ci sono le migliori opportunità di lavoro che consentono di conciliare vita professionale e familiare, un'infrastruttura più completa e comprensiva di servizi per l'infanzia, l'atteggiamento più aperto verso la genitorialità tra le coppie benestanti e l'aumento dell'immigrazione.

Tuttavia, i ricercatori di Allianz avvertono che, sebbene un boom delle nascite nelle città sia un aspetto demografico positivo, l'aumento non rappresenta la panacea ai problemi delle società che stanno invecchiando. Tra le città esaminate, soltanto a Dallas e a Birmingham si sono riscontrati tassi di fecondità di 2,1 figli per donna, cioè il numero ritenuto necessario affinché una generazione possa rigenerarsi senza ricorrere all'immigrazione. Cinque altre città - Bruxelles, Stoccolma, Oslo, Londra e New York - hanno livelli di fecondità appena sotto il tasso di ricambio. Secondo Brigitte Miksa, ciò significa che "i Paesi avranno ancora bisogno di trovare altri modi per sostenere le loro popolazioni e finanziare i servizi pubblici e i sistemi pensionistici".


Per maggiori informazioni:  

  • Città più grandi contribuiscono all'aumento delle nascite?
    http://projectm-online.com/app/uploads/PROJECTM-Fertility-and-Cities-Demography-Special.pdf

* Per la descrizione della metodologia fare riferimento alla relazione.  

Come sempre, le presenti valutazioni sono soggette alla dichiarazione di non responsabilità sottostante.

- Rimando: l'immagine è disponibile presso AP Images (http://www.apimages.com) -

Informazioni su Allianz  

Assieme ai propri clienti e ai partner commerciali, Allianz è uno dei più importanti fornitori di servizi finanziari. Allianz serve più di 85 milioni di clienti privati e aziendali, che si affidano alle conoscenze, alla portata globale, alla forza del capitale e alla solidità della società per sfruttare al meglio le proprie opportunità finanziarie e per salvaguardarsi dai rischi. Nel 2015, con circa 142.000 dipendenti presenti in oltre 70 Paesi, Allianz ha realizzato ricavi totali pari a 125,2 miliardi di euro e un utile operativo di 10,7 miliardi di euro. Le prestazioni assicurative a favore dei clienti Allianz hanno raggiunto la cifra di 107,4 miliardi di euro.

Il successo aziendale nei campi delle assicurazioni, della gestione patrimoniale e dei servizi di assistenza è sempre più legato alle esigenze dei clienti in merito a soluzioni finanziarie a prova di crisi per affrontare la società che invecchia e le sfide poste dal cambiamento climatico. La trasparenza e l'integrità sono componenti fondamentali di una corporate governance sostenibile in Allianz SE.

Per consultare la dichiarazione di non responsabilità: http://projectm-online.com/legal-statement

Contatto: per ulteriori informazioni contattare Greg Langley, greg.langley@allianzam.com , Tel. +49-89-1220-7577

FONTE Allianz Asset Management AG