SORIN Group: ELA Medical lancia in Europa il Sistema di Pacing di seconda generazione in grado di evitare stimolazioni ventricolari non necessarie

15 Mar, 2005, 13:38 GMT Da Sorin Group

MILANO, March 15 /PRNewswire/ --

- SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 favorisce la naturale attività cardiaca del paziente, stimolando il ventricolo destro solo nel caso di blocchi atrio-ventricolari (AV).

Drago Cerchiari, Amministratore Delegato di Sorin Group, annuncia il lancio sul mercato europeo da parte di ELA Medical, società del gruppo Sorin attiva nelle terapie per la gestione del ritmo cardiaco, di SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2, il pacemaker di seconda generazione che minimizza la stimolazione ventricolare[1].

Il sistema AAIsafeR(tm) 2 favorisce la conduzione fisiologica degli impulsi elettrici naturali del paziente, limitando notevolmente il numero di stimolazioni superflue, e spesso deleterie, indotte a livello del ventricolo destro. Anche Managed Ventricular Mode(tm) (MVP(tm)) di Medtronic persegue lo stesso obiettivo.

In pazienti con conduzione atrio-ventricolare intermittente[2] AAIsafeR(tm) 2 riduce la stimolazione ventricolare deleteria allo 0,1% dei casi. Ciò corrisponde ad una stimolazione di un minuto e 30 secondi al giorno, o di 9 ore all'anno!

Tale ineguagliabile riduzione nel numero di stimolazioni ventricolari non necessarie è 40 volte migliore di ciò che è possibile ottenere con altri sistemi attualmente disponibili sul mercato.

SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 combina il sistema di pacing SYMPHONY(r), ampiamente testato clinicamente, con l'algoritmo AAIsafeR(tm), presente sul mercato europeo dal settembre 2003.

Il lancio commerciale, contestuale all'annuncio, sarà accompagnato da uno speciale Privilege Program, riservato a quelle strutture mediche che si sono già avvalse della prima generazione di sistemi di pacing SYMPHONY(r).

Il Privilege Program sarà attivo a partire dai primi giorni di marzo fino a fine aprile 2005. Durante questo periodo, a quelle strutture sanitarie che in passato hanno impiantato pacemaker SYMPHONY(r) con l'algoritmo AAIsafeR sarà data l'opportunità unica di aggiornare tutti i sistemi SYMPH0NY(r) adottando l'algoritmo AAIsafeR(tm) 2. In tal modo i medici potranno offrire ai propri pazienti che già utilizzano SYMPHONY(r) il nuovo sistema di stimolazione AAIsafeR TM 2, in grado di rispondere ad una più vasta gamma di indicazioni e di mantenere il livello tecnologico del pacemaker sempre all'avanguardia.

SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 elimina le stimolazioni ventricolari superflue

Numerosi studi clinici hanno dimostrato che l'eccessiva stimolazione del ventricolo destro può accrescere la probabilità che i pazienti soffrano di scompenso cardiaco o di fibrillazione atriale. Poiché nella maggioranza dei casi consegue un ricovero ospedaliero, tali condizioni sono considerate tra le più onerose in termini di impatto sui centri di costo dei sistemi sanitari.

L'obiettivo di SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 è quello di minimizzare le stimolazioni ventricolari deleterie, favorendo la naturale conduzione elettrica del paziente e sollecitando in prima istanza un sano e fisiologico battito a livello atriale (AAI pacing).

Grazie ad un costante controllo della naturale conduzione elettrica del paziente, il sistema SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 è in grado di intervenire con una stimolazione ventricolare solo nel momento in cui si interrompe il naturale impulso cardiaco tra atrio e ventricolo. Quando la conduzione spontanea è riattivata, il sistema SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 torna automaticamente alla stimolazione atriale.

SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2: unico tra i sistemi di pacemaker nella gestione personalizzata dei pazienti

Diversamente dagli altri strumenti che cercano di limitare la sollecitazione ventricolare, SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 non è destinato solo a quei pazienti che soffrono di bradicardia originata da disfunzione del nodo sinoatriale, o da sindrome bradi-tachicardica; ma è indicato anche per quei pazienti soggetti a un qualunque tipo di blocco transitorio del nodo atrio-ventricolare, a blocco permanente di primo grado, e soggetti ad una fibrillazione atriale parossistica. Inoltre il sistema SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 è l'unico in grado di gestire problematiche nella conduzione atrio-ventricolare che possono verificarsi o durante attività fisica o di notte.

In generale, SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 evita dannose stimolazioni ventricolari al 60% dei pazienti a cui è stato impiantato un dispositivo a doppia camera[3].

La riduzione della stimolazione ventricolare non solo permette al paziente di vivere in maniera più tranquilla, ma prolunga anche di due anni la durata del dispositivo.

SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2: una diagnosi della conduzione atrio-ventricolare unica nel suo genere

Oltre a ridurre la stimolazione ventricolare, SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 permette ai medici di condurre una completa analisi della conduzione atrio-ventricolare naturale del paziente, grazie all'avanzato dispositivo diagnostico in esso contenuto. La capacità, unica sul mercato, di memorizzare EGM endocardiaci, fornisce informazioni sul momento dell'inizio di un blocco atrio-ventricolare.

Il dispositivo è l'unico sistema di stimolazione in grado di agire in maniera sicura e naturale solo a livello atriale, e contemporaneamente di raccogliere e analizzare informazioni relative al funzionamento di atrio e ventricolo. In tal modo il paziente può godere di entrambe le funzionalità di cui è dotato il sistema.

"Riteniamo che questa tecnologia, unica nel suo genere, possa ampiamente rispondere alla necessità di un sistema di stimolazione più vicino a quello fisiologico, portando così benefici al paziente. Siamo fieri di offrire agli elettrofisiologi e ai cardiologi una terapia in grado di ridurre le stimolazioni ventricolari superflue ad un numero 40 volte più basso rispetto a ciò che offrono altri sistemi oggi disponibili sul mercato", dice Drago Cerchiari.

"SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 vuole fornire al paziente un livello superiore di sicurezza e di comfort, e al medico una tecnologia all'avanguardia in grado di assisterlo nella gestione di pazienti con differenti necessità. Grazie a questa seconda generazione dell'algoritmo AAIsafeR, ELA diventa leader nella cura di tutte le tipologie di malfunzionamento della conduzione atrio-ventricolare", dice André-Michel Ballester, President della Business Unit Cardiac Rhythm Management (CRM) di Sorin Group.

Oltre a ridurre radicalmente le stimolazioni ventricolari superflue, SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 è un pacemaker con tutte le caratteristiche di un dispositivo bi-camerale che include:

- prevenzione della fibrillazione atriale;

- funzioni di diagnosi avanzata (EGM ogni 7 minuti);

- strumenti per un veloce follow-up.

SYMPHONY(r) AAIsafeR(tm) 2 è il primo della nuova generazione di prodotti per il CRM che si serve dell'algoritmo AAIsafeR(tm) 2. Anche il prossimo defibrillatore impiantabile (ICD: Implantable Cardiac Defibrillator) prodotto da ELA, il cui lancio è previsto per la fine del 2005, sarà dotato di questo avanzato algoritmo di pacing.

ELA Medical progetta e costruisce pacemaker e defibrillatori impiantabili (ICD), elettrocateteri, strumentazione Holter e cateteri per elettrofisiologia, commercializzandoli in Europa, Stati Uniti d'America e Giappone.

Il Gruppo Sorin (codice Reuters: SORN.MI) è leader mondiale nelle tecnologie medicali per cardiochirurgia ed offre terapie innovative per il trattamento dei disturbi del ritmo cardiaco, nella cardiologia interventista e nella cura delle patologie renali croniche. Fanno parte del Gruppo Sorin le società: Dideco, CarboMedics, COBE Cardiovascular, Stöckert, Mitroflow, ELA Medical, Sorin Biomedica, Bellco, Soludia, SorinLifeWatch. Il Gruppo Sorin opera in più di 80 paesi in tutto il mondo, con oltre 4800 dipendenti, servendo oltre 5000 centri di cura, sia pubblici che privati.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.sorin.com

[1] Questo sistema non è ad oggi disponibile negli Stati Uniti

[2] Risultati dello studio clinico SaveR, precedente al lancio, pubblicati in settembre 2004: percentuale cumulata di stimolazioni, memorizzata nel pacemaker.

[3] Herzschr Elektrophys 2002 ; 13 : 242-257. Registro danese, tedesco e svizzero.

FONTE Sorin Group