Sviluppo Sostenibile e Imprese Sociali Ferrero

12 Ott, 2015, 13:00 BST Da The Ferrero Group

MILAN, October 12, 2015 /PRNewswire/ --

Si è svolta in EXPO Milano 2015 la Tavola Rotonda dal titolo "Sviluppo Sostenibile ed Imprese Sociali Ferrero", dedicata a una delle iniziative più significative attraverso cui si manifesta la Responsabilità Sociale d'Impresa del Gruppo: il Progetto "Imprese Sociali Ferrero".

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20151009/275686LOGO )

All'evento hanno partecipato: Carlo Calenda, Vice Ministro dello Sviluppo Economico; Benedetto Della Vedova, Sottosegretario del Ministero Affari Esteri; Giuseppe Sala, Commissario Unico Delegato del Governo per Expo Milano 2015; Stefano Zamagni, Economista; Inder Chopra, Segretario Generale della Impresa Sociale Ferrero in India; Paolo Dieci, Direttore del CISP (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli). I lavori sono stati introdotti dall'Ambasciatore Francesco Paolo Fulci, Presidente Ferrero SpA

Fortemente volute dal Cavaliere del Lavoro Michele Ferrero, le Imprese Sociali Ferrero sono presenti attualmente in Asia ed in Africa: in India, attraverso uno stabilimento produttivo che esporta anche nei paesi della regione; in Africa, attraverso stabilimenti in Sud Africa ed in Camerun, che esportano anche nei paesi della Comunità di sviluppo dell'Africa meridionale (Southern African Development Community-SADC), della Comunità economica e monetaria dell'Africa centrale (Communauté Économique et Monétaire del l'Afrique Centrale-CEMAC) ed in Nigeria.  

Alcune strutture del Gruppo Ferrero utilizzate per l'Expo Milano 2015 verranno riutilizzate in alcune regioni dell' Africa continuando a creare valore anche dopo l'esposizione universale. Saranno infatti riassemblate diventando aule didattiche per  bambini e ragazzi di famiglie di rifugiati al confine tra il Camerun e il Centro Africa ed un'infermeria pediatrica a disposizione delle comunità locali in Sudafrica.  

Le Imprese Sociali Ferrero sono vere e proprie "imprese", basate su una concezione imprenditoriale, volte cioè a realizzare risultati positivi di bilancio. Peraltro, esse agiscono con uno spirito "sociale", poiché creano posti di lavoro nelle aree meno favorite dei paesi emergenti, combattendo le gravi conseguenze della disoccupazione. Inoltre, il loro spirito sociale si estende ad iniziative umanitarie (tutela della salute, crescita educativa e sociale dei minori) realizzate nelle comunità ove esse operano in collaborazione con la Fondazione Ferrero e le autorità pubbliche locali.

Nel 2014, come indicato nel VI Rapporto CSR, la Imprese Sociali Ferrero si sono avvalse di 3539 collaboratori (232 in Camerun, 386 in Sudafrica e 2921 in India), ossia il 10,34% del totale del Gruppo.

Tutte queste attività dimostrano come Ferrero sia un pioniere della Responsabilità Sociale d'Impresa, da sempre nel DNA del Gruppo, e come il settore privato possa svolgere un ruolo importante nel sostenere modelli di sviluppo sostenibili nei paesi emergenti, compatibili con la tutela dell'ambiente e rispettosi dei diritti delle persone.

FONTE The Ferrero Group