Terapie innovative per riconoscere e tenere sotto controllo l'asma grave

13 Nov, 2014, 10:00 GMT Da European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI)

ATENE, Grecia, November 13, 2014 /PRNewswire/ --

Due nuovi studi potrebbero aver scoperto nuovi metodi per riconoscere e tenere sotto controllo l'asma grave.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20140918/706300 )

Ridurre i tassi di riacutizzazione  

I fenomeni di riacutizzazione costituiscono il maggior rischio diretto per i pazienti asmatici.[1] Uno studio osservazionale condotto presso l'Università della Ruhr di Bochum (Germania) ha dimostrato che la purificazione nelle ore notturne dell'aria nella zona di respirazione per mezzo di un dispositivo a flusso laminare a temperatura controllata (temperature-controlled laminar airflow, TLA), abbinata alla regolare somministrazione di farmaci ai pazienti, riduce notevolmente il rischio di riacutizzazioni e il ricorso a risorse ospedaliere in caso di aggravamento della patologia.

"L'impiego durante la notte del flusso laminare rappresenta un'alternativa per i pazienti affetti da asma non adeguatamente controllato, nonostante siano sottoposti a un buon trattamento farmacologico e consente un'opzione importante per un efficace controllo dell'esposizione domestica, impossibile in passato (Cochrane review). La terapia adiuvante mediante dispositivo con flusso laminare può migliorare la qualità della vita dei pazienti senza aggiungere degli effetti farmacologici collaterali," sottolinea il prof. Eckard Hamelmann, direttore del Dipartimento di Pediatria e Medicina dell'adolescenza di Bethel e portavoce del Centro per le allergie della Università della Ruhr di Bochum. 

Asma incontrollato nei bambini  

Alcuni bambini soffrono di asma incontrollato nonostante utilizzino regolarmente corticosteroidi per via inalatoria. Un'équipe di ricercatori olandesi diretta dalla dott.ssa Susanne Vijverberg, ricercatrice farmaceutica presso l'Università di Utrecht, ha scoperto che è possibile individuare questo particolare gruppo di pazienti misurando i composti organici volatili presenti nel respiro esalato (la cosiddetta breathprint), un nuovo approccio non invasivo allo studio delle firme molecolari delle patologie dell'apparato respiratorio.

"Gli operatori sanitari cercavano un sistema di lettura non invasivo clinicamente valido per riconoscere i diversi fenotipi dell'asma e dare un orientamento terapeutico. Il carattere non invasivo di tale sistema è importante soprattutto per i bambini. L'analisi del respiro esalato per mezzo di nasi elettronici non è invasiva e potrebbe rivelarsi un promettente strumento clinicamente valido, da utilizzare per la scelta della terapia," afferma la dott.ssa Vijverberg.

II International Severe Asthma Forum (ISAF)  

Entrambi gli studi saranno presentati all'International Severe Asthma Forum, ISAF 2014, organizzato dall'Accademia europea di allergologia e immunologia clinica (EAACI), che riunirà ad Atene più di 200 ricercatori dal 13 al 15 novembre.

L'asma è un problema sanitario di portata mondiale che causa circa 250.000 decessi l'anno, molti dei quali per asma grave. Per i pazienti affetti da asma grave (5-10% dei pazienti) il rischio di dover ricorrere ai servizi di emergenza è 15 volte maggiore e la probabilità di essere ricoverati in ospedale è 20 volte più alta.

Per maggiori informazioni: http://www.eaaci-isaf.org

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI  

[1] Global Atlas of Asthma. Accademia europea di allergologia e immunologia clinica (EAACI). 2013

Hill+Knowlton Strategies 
Ana Sánchez
ana.sanchez@hkstrategies.com
+34-93-410-82-63

FONTE European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI)