Thierry Mugler si congratula con Oscar Pistorius per la sua storica qualificazione ai Campionati mondiali di atletica in Corea

27 Lug, 2011, 10:28 BST Da Thierry Mugler

PARIGI, July 27, 2011 /PRNewswire/ --

 

Oscar Pistorius, a cui sono state amputate entrambe le gambe quando aveva undici mesi e che ora corre con l'ausilio di due protesi in metallo, martedì scorso (19 luglio 2011) si è qualificato ai Campionati mondiali di atletica, che si svolgeranno in agosto in Corea, correndo i 400 metri a Lignano (Italia) in 45,07 secondi ( il tempo massimo di qualificazione era 45,25 secondi).

(Foto: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20110727/471779-a)

(Foto: http://www.newscom.com/cgi-bin/prnh/20110727/471779-b )

La sua performance è stata incredibile, oltre più di un secondo più veloce rispetto alla sua prima corsa dei 400 metri della stagione. Ma oltre a questo, Oscar Pistorius ha reso realtà il sogno per cui da anni lottava:

si è qualificato per le Olimpiadi di Londra 2012. Per partecipare a questa straordinaria competizione deve ottenere questo risultato ancora una volta, tra il primo gennaio e il 30 giugno del 2012.

Le sua difficoltà nel correre con atleti normodotati nelle più prestigiose gare del mondo dimostra la perseveranza e la straordinaria forza di volontà di questo giovane sudafricano.

Dal febbraio 2011 Oscar è testimonial della linea di Thierry Mugler A*Men. È stato notato e selezionato per la sua storia unica e per la sua capacità di incarnare l'abilità di superare i propri limiti meglio di qualsiasi altro.

Oggi, Thierry Mugler e tutti i team della Clarins Fragrance Group si uniscono ai media e al mondo dello sport per congratularsi con Oscar Pistorius per questa sua storica qualificazione e per estendere il loro sostegno sincero ed entusiastico nel momento in cui Pistorius si accinge a future sfide.

Informazioni su Oscar Pistorius

La storia di Oscar Pistorius è veramente straordinaria.

Nato nel 1986 a Johannesburg, in Sudafrica, all'età di 11 mesi gli sono state amputate le gambe a causa di un difetto congenito.

Ha imparato a camminare su protesi artificiali che rapidamente sono state sostituite da protesi in fibra di carbonio e ha sviluppato una incredibile abilità di movimento. Oscar, negli anni passati, ha conseguito un livello di performance atletiche che hanno fatto di lui un velocista di livello mondiale. Durante le Paraolimpiadi di Atene del 2004, Oscar si è portato a casa diverse medaglie ed è divenuto per tre volte campione paraolimpionico, oltre che per tre volte detentore di un record mondiale nei 100, 200 e 400 metri.

Nel 2008 la prestigiosa rivista TimeMagazine lo ha classificato tra le 100 personalità mondiali più influenti sotto la categoria "Heroes & Pioneers".

 


FONTE Thierry Mugler