Trading Technologies lancia l'accesso alla borsa di Chicago dei futures climatici

27 Nov, 2007, 15:00 GMT Da Trading Technologies International, Inc.

CHICAGO, November 27 /PRNewswire/ --

Trading Technologies International, Inc. (TT) e la borsa di Chicago dei futures climatici (Chicago Climate Futures Exchange, CCFE) hanno annunciato oggi il collegamento della piattaforma TT per entry order X_TRADER(R) 7 alla CCFE. Fondata nel 2005, allorché divenne la prima borsa al mondo per lo scambio di strumenti derivati legati all'ambiente, la borsa di Chicago dei futures climatici è affiliata alla borsa climatica di Chicago (Chicago Climate Exchange, CCX), e offre contratti standard e compensati su quote di emissione e altri prodotti ambientali. TT è già collegata alla borsa climatica europea (European Climate Exchange, ECX), lanciata da CCX nel 2005.

Il portale TT verso la borsa di Chicago dei futures climatici consente ai clienti di Trading Technologies di accedere direttamente ai futures scambiati presso il CCFE, compresi i seguenti strumenti:

    
    -- Future Sulfur Financial Instrument(R)
    -- Future Carbon Financial Instrument(R)
    -- Future di riduzione certificata delle emissioni
    -- Future dell'indice ECO delle energie pulite

"Il collegamento di TT alla borsa di Chicago dei futures climatici dà ai nostri clienti la possibilità di accedere a una delle borse più interessanti al mondo. L'approccio innovativo di questa borsa alla riduzione dell'inquinamento può favorire la tutela dell'ambiente e al tempo stesso creare opportunità d'investimento per la nostra clientela," ha affermato Harris Brumfield, amministratore delegato di TT.

"La comunità dei trader è sempre più interessata al pacchetto di prodotti ambientali offerto dalla borsa di Chicago dei futures climatici. Il portale TT verso questa borsa consentirà di ampliare e consolidare questo interesse. Trading Technologies è una società dal prestigio internazionale e siamo molto contenti che possa offrire i nostri prodotti alla sua clientela," ha affermato il dott. Richard Sandor, presidente e amministratore delegato della borsa climatica di Chicago.

I clienti hanno la possibilità di curare in proprio l'hosting dei portali di trading o di collegarsi alla borsa di Chicago dei futures climatici tramite i portali di TTNET(TM), la soluzione interamente gestita di Trading Technologies. L'accesso tramite TTNET offre affidabilità, velocità e accesso ottimali, come pure un servizio di monitoraggio e manutenzione della rete attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette.

Nell'agosto 2007 la borsa di Chicago dei futures climatici ha lanciato i suoi future sulla riduzione certificata delle emissioni (Certified Emission Reduction, CER). Questo innovativo prodotto derivato è il primo strumento legato alle emissioni in linea con Kyoto in grado di offrire una copertura (hedge) sulle borse nordamericane. La borsa di Chicago dei futures climatici sta posizionando i CER in modo da consentir loro di svolgere un importante ruolo di collegamento tra i mercati interni mondiali delle emissioni, e si augura che essi diventino lo strumento di scambio standard a livello internazionale nei mercati emergenti di riduzione dei gas serra.

Informazioni su Chicago Climate Exchange, Inc. e la borsa di Chicago dei futures climatici

La borsa climatica di Chicago (CCX) è un'istituzione finanziaria finalizzata all'applicazione di innovazioni e incentivi finanziari alla promozione di obiettivi sociali, ambientali ed economici. Il CCX inaugurò le contrattazioni nel 2003, ed è il primo sistema al mondo e l'unico in Nordamerica a consentire lo scambio di quote regolamentate di emissione di gas serra, come pure l'unico sistema al mondo per la contrattazione di emissioni basato su tutti e sei i gas serra. I membri del CCX sono leader nel contenimento e nella riduzione dei gas serra, e comprendono fornitori e aggregatori di strumenti di compensazione (offset) di ogni parte degli Stati Uniti. I membri del CCX provengono da tutti i settori dell'economia globale, compreso il settore pubblico, e le riduzioni delle emissioni ottenute attraverso il CCX da alcune delle più importanti società elettriche e del gas come pure da aziende, città, stati e contee, sono le sole ottenute in Nord America attraverso un regime vincolante dal punto di vista legale e soggetto a trasparenza dei prezzi e verifica indipendente da parte dell'authority di regolamentazione del settore finanziario (FINRA).

La borsa di Chicago dei futures climatici (Chicago Climate Futures Exchange(TM), CCFE(TM)), società interamente controllata dal CCX, è la prima e più importante borsa al mondo dedicata alla contrattazione di strumenti derivati legati all'ambiente. CCFE offre i future e le opzioni standardizzati e compensati Sulfur Financial Instrument (SFI) e i future Nitrogen Financial Instrument (NFI-OS) basati sul tetto normativo e i programmi di scambio creati in seguito alle modifiche del 1990 alla legge sull'aria pulita (Clean Air Act), che fanno di questa borsa la più grande al mondo per quanto riguarda la contrattazione inerente gli agenti inquinanti. Gli operatori di mercato sono in grado di stipulare futures e opzioni dal prezzo trasparente su una piattaforma di contrattazione elettronica che assicura l'anonimato. La disponibilità degli efficaci strumenti di protezione offerti dalla borsa di Chicago dei futures climatici, compresi differimenti annui e prompt tanto per i futures che per le opzioni, ha aumentato la liquidità e ridotto le oscillazioni nel mercato dell'anidride solforosa.

CCX, una società statunitense, lanciò la sua piattaforma di contrattazione nel 2003. Nel 2005 essa ha lanciato la borsa climatica europea (European Climate Exchange, ECX), che è oggi la più importante realtà coinvolta nel sistema di scambio di emissioni gestito dall'Unione Europea. Dal 2006, CCX ed ECX sono passati sotto la proprietà di Climate Exchange Plc, una società per azioni quotata sul listino AIM della borsa di Londra.

Informazioni su Trading Technologies

Trading Technologies (http://www.tradingtechnologies.com) sviluppa applicativi software per il trading al servizio dei professionisti del mondo degli strumenti derivati, compresi alcuni dei più importanti listini, banche, operatori con esclusività, broker di titoli, operatori in futures su commissione, fondi comuni e altre istituzioni finanziarie. Il software X_TRADER(R) e i relativi servizi offrono accesso diretto alle principali borse mondiali che trattano strumenti derivati. X_TRADER 7.4, l'attuale versione della piattaforma di trading dalle alte prestazioni di TT, è stata premiata come "innovazione dell'anno" dalla rivista FOW e come "miglior piattaforma di trading in merci dal lato dell'acquisto" dalla rivista Buy-Side Technology nel 2007. TTNET(TM), la soluzione di hosting interamente gestita della società, vanta la massima stabilità di sistema e una rapida esecuzione delle operazioni tramite hub situati nei pressi di importante borse a Chicago, nel New Jersey, a Londra, a Francoforte, a Singapore e a Tokyo. Trading Technologies ha sede a Chicago e vanta una presenza mondiale tramite uffici a New York, Houston, Londra, Ginevra, Francoforte, Singapore, Hong Kong, Tokyo e Sydney. Nel 2004 Trading Technologies è stata nominata miglior datore di lavoro di Chicago nel settore tecnologico dalla rivista Chicago e si è qualificata al terzo posto complessivo tra i datori di lavoro di città e dintorni. Nel 2006, TT è stata insignita del prestigioso premio Lighthouse per la società tecnologica leader nell'Illinois dall'Illinois Information Technology Association (ITA).

Sito Web: http://www.tradingtechnologies.com

FONTE Trading Technologies International, Inc.