Utili diluiti per azione BB&T per il terzo trimestre pari a 0,71 dollari; generata una robusta crescita di prestiti e depositi core

17 Ott, 2014, 19:03 BST Da BB&T Corporation

WINSTON-SALEM, Carolina del Nord, 17 ottobre 2014 /PRNewswire/ -- BB&T Corporation (NYSE: BBT) ha dichiarato oggi un reddito netto per il terzo trimestre 2014 disponibile per gli azionisti ordinari pari a 520 milioni di dollari USA, rispetto ai 268 milioni di dollari USA guadagnati nel terzo trimestre del 2013. Gli utili per azioni ordinarie diluiti sono stati pari a 0,71 dollari USA rispetto a 0,37 dollari USA del terzo trimestre dello scorso anno. I risultati del trimestre precedente sono stati ridotti da rettifiche collegate all'imposizione fiscale pari a 235 milioni di dollari USA, ovvero 0,33 dollari per azione diluita.

"I nostri risultati per il terzo trimestre sono stati solidi, con entrate sicure dalle commissioni, una crescita di prestiti e depositi core diffusa, e un costante miglioramento della qualità del credito," ha dichiarato il Presidente del CdA e Direttore Esecutivo Kelly S. King. "SI è registrata una lieve crescita delle entrate non fruttifere, che hanno superato le entrate assicurative tipicamente inferiori in questo periodo, mentre le entrate da mutui bancari hanno registrato una crescita. Nel terzo trimestre la crescita media dei prestiti è stata sostenuta, con la domanda stagionale che ha sostenuto il portafoglio delle altre controllate per controllate impegnate nel credito con una crescita fino al 26%, mentre il CRE – il portafoglio di costruzioni e sviluppo è aumentato del 16% e il portafoglio dei finanziamenti diretti per il settore retail ha registrato una crescita del 13%.

"La qualità del credito ha continuato a migliorare nel terzo trimestre," ha dichiarato King. "Gli asset non performanti, con l'esclusione degli asset coperti, sono diminuiti del 4%, e le perdite sono state contenute al di sotto del nostro intervallo normalizzato da 50 a 70 punti base.

"Nel terzo trimestre sono stati venduti circa 550 milioni di dollari USA per mutui ipotecari residenziali costituiti essenzialmente da ristrutturazione di debiti difficili con un guadagno dopo le imposte di 26 milioni di dollari USA. È stato anche estinto un nostro debito a lungo termine di 1,1 miliardi di dollari USA per trarre beneficio dei ridotti tassi di interesse attuali, con una conseguente perdita dopo le imposte di 76 milioni di dollari USA. Entrambe queste transazioni trarranno vantaggio del nostro rendimento a lungo termine. Inoltre, ci sono stati sviluppi favorevoli relativi a una posizione fiscale in esame, che hanno determinato un beneficio fiscale di 50 milioni di dollari USA nel terzo trimestre.

"Abbiamo anche concluso degli accordi per aumentare la nostra presenza a livello geografico tramite acquisizioni nei mercati del Texas e del nord del Kentucky/Cincinnati. L'acquisizione in Texas aggiungerà 41 filiali retail con circa 2,3 miliardi di dollari USA in depositi. Una volta conclusi questi accordi, avremo più di 120 filiali nei mercati a rapida crescita del Texas. Abbiamo anche annunciato la sottoscrizione di un accordo definitivo per acquisire The Bank of Kentucky, una banca da 1,9 miliardi di dollari USA con 32 filiali e una consolidata fetta di mercato nel nord del Kentucky/Cincinnati," ha dichiarato King.

Elementi principali dei rendimenti del terzo trimestre 2014

  • I finanziamenti medi totali e le locazioni detenute come investimento sono aumentati del 4,9% su base annua rispetto al secondo trimestre 2014
    • I finanziamenti C&I medi sono aumentati del 5,1%
    • I finanziamenti medi per vendite finanziarie sono aumentati del 11,3%
    • Il CRE medio – finanziamenti per costruzioni e sviluppo sono aumentati del 16,1%
    • Il CRE medio – finanziamenti per proprietà creatrici di reddito sono aumentati del 8,2%
    • I finanziamenti medi nel gruppo delle altre controllate per il credito sono aumentati del 25,6%
    • I finanziamenti medi diretti per il settore retail sono aumentati del 12,7%
  • I ricavi equivalenti imponibili sono stati pari a 2,3 miliardi di dollari USA per il terzo trimestre, un aumento del 1,7% su base annua rispetto al secondo trimestre
    • Il margine netto degli interessi è stato pari al 3,38%, cinque punti base sotto rispetto al trimestre precedente determinato da tassi ridotti sui nuovi finanziamenti e sull'eccesso di finanziamenti coperti
    • Gli introiti dai mutui bancari sono stati di 21 milioni di dollari USA maggiori rispetto al trimestre precedente, sostenuti da un aumento della produzione e delle vendite dei finanziamenti per i mutui residenziali
  • I depositi medi sono aumentati di 1,0 miliardi di dollari USA, ovvero del 3,1% su base annua, rispetto al trimestre precedente
    • I depositi medi infruttiferi sono aumentati di 1,5 miliardi di dollari USA, ovvero del 15,9%
    • I costi medi dei depositi fruttiferi sono stati pari allo 0,26%, come per l'ultimo trimestre
    • Il mix di depositi è continuato a migliorare, con i depositi non fruttiferi medi che costituiscono il 29,2% dei depositi totali, rispetto al 28,3% nel trimestre precedente
  • Proseguito anche il miglioramento della qualità degli asset
    • Gli asset non performanti, con esclusione degli asset coperti, sono scesi a 33 milioni di dollari USA, ovvero del 3,6%
    • I finanziamenti in sofferenza sono scesi a 76 milioni di dollari USA, ovvero del 5,9%
    • La dotazione per il rapporto di copertura per le perdite dei finanziamenti, con esclusione dei finanziamenti coperti, è aumentata di 1,82 volte per i finanziamenti non performanti tenuti quale investimento per il terzo trimestre rispetto a 1,78 volte del secondo trimestre
  • I livelli di capitale sono rimasti generalmente sostenuti
    • Le azioni ordinarie di livello 1 sono state il 10,5% degli asset a rischio ponderato
    • Il capitale di livello 1 basato su rischio è stato il 12,4%
    • Il capitale totale è stato il 15,1%
    • Le azioni ordinarie di livello 1 di Basilea III sono state il 10,3%
    • Il capitale di prestito è rimasto sostenuto al 9,7%
    • Le azioni ordinarie tangibili hanno rappresentato il 7,9% degli asset tangibili

Presentazione degli utili e sintesi dei rendimenti trimestrali

Per seguire in diretta l'audio conferenze sugli utili del terzo trimestre 2014 di BB&T chiamare alle ore 8 a.m. (Fuso orario orientale) di oggi, si prega di chiamare il numero 1-888-632-5009 e inserire il codice partecipante 5184622. Nel corso dell'audio conferenza per la presentazione gli utili sarà utilizzata una presentazione che sarà disponibile sul nostro sito Web al seguente indirizzo www.bbt.com/earnings. Riproduzione dell'audio conferenza saranno disponibili chiamando il numero 888-203-1112 (codice di accesso 4313363) fino al 16 novembre 2014.

La presentazione, che comprende un'appendice che riconcilia quanto diffuso sullo scostamento rispetto alle procedure contabili generalmente accettate (non-GAAP) è disponibile al seguente indirizzo www.bbt.com/earnings.

La Sintesi dei Rendimenti Trimestrali di BB&T per il terzo trimestre 2014, che contiene prospetti finanziari dettagliati, è disponibile sul sito Web di BB&T al seguente indirizzo www.bbt.com/earnings.

Informazioni su BB&T

Alla data del settembre 30, 2014, BB&T è una delle maggiori holding di servizi finanziari negli Stati Uniti con 187 miliardi di dollari USA in asset e capitalizzazione di mercato pari a 26,8 miliardi di dollari USA. Con sede a Winston-Salem, N.C., la società gestisce 1.842 centri finanziari in 12 stati e Washington, D.C., e offre una gamma completa di istituti bancari per consumatori e per il commercio, intermediazione titoli, asset management, prodotti e servizi per il mercato ipotecario e delle assicurazioni Una società Fortune 500, BB&T è generalmente riconosciuta per l'eccezionale soddisfazione dei clienti da parte della U.S. Small Business Administration (Amministrazione Piccole Imprese degli Stati Uniti), Greenwich Associates e altri. Maggiori informazioni su BB&T e sulla linea di prodotti e servizi sono disponibili sul sito Web www.bbt.com.

I rapporti di capitale sono preliminari. I dati sulla qualità del credito escludono i finanziamenti coperti e i finanziamenti statali GNMA garantiti laddove applicabili.

Il presente comunicato stampa contiene informazioni finanziarie e misure dei rendimenti determinate utilizzando metodi diversi da quelli previsti dalle procedure contabili generalmente accettate negli Stati Uniti d'America ("GAAP"). La direzione di BB&T utilizza tali misure "non-GAAP" nelle proprie analisi dei rendimenti ella Società e dell'efficienza delle proprie attività. La direzione ritiene che tali misure non-GAAP forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultati con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso. La società ritiene che un'analisi significativa dei propri rendimenti finanziari richieda la comprensione dei fattori su cui si basano tali rendimenti. La direzione di BB&T' crede inoltre che gli investitori possano utilizzare tali misure finanziarie non-GAAP per analizzare il rendimento finanziario senza l'influenza di voci non consuete che potrebbero oscurare le tendenze dei rendimenti su cui si basa la società. La diffusione di questi dati non deve essere considerata come un sostituto di misure finanziarie determinate secondo quanto previsto dai GAAP, e non sono necessariamente confrontabili con le misure dei rendimenti non-GAAP che possono essere presentate da altre società. Di seguito viene presentato un elenco dei tipi di misure non-GAAP usate nel presente comunicato stampa:

  • Le azioni ordinarie tangibili, azioni ordinarie di livello 1 e i relativi rapporti sono misure non-GAAP. Il ritorno sugli asset medi a rischio ponderato è una misura non-GAAP. Il rapporto delle azioni ordinarie di livello 1 Basilea III riflette l'interpretazione delle direzione dei requisiti normativi , soggetta a cambiamento. La direzione di BB&T utilizza tali misure per valutare la qualità del capitale e crede che gli investitori possano trovarle utili nelle proprie analisi della Società.
  • I rapporti della qualità degli asset sono stati rettificati per eliminare l'influenza dei finanziamenti acquisiti e della proprietà pignorata coperta dagli accordi per la condivisione delle perdite FDIC dal numeratore e dal denominatore di tali rapporti. La direzione ritiene che la loro inclusione possa provocare una distorsione di tali rapporti tale che non possano essere confrontabili con altri periodi presentati o con altri portafogli non soggetti a influenze da parte della contabilità acquisti.
  • I ricavi da commissioni e i rapporti di efficienza sono non-GAAP in quanto escludono i guadagni da titoli (perdite), i costi da pignoramenti delle proprietà, ammortamenti degli asset intangibili, costi correlati a fusioni e ristrutturazioni, l'impatto della contabilità per la condivisione delle perdite FDIC e altri elementi scelti. La direzione di BB&T utilizza queste misure nelle proprie analisi del rendimento della Società. La direzione ritiene che tali misure forniscano una maggiore comprensione delle attività in corso e migliorino la confrontabilità dei risultasti con quelli dei periodi precedenti oltre a evidenziare gli effetti di guadagni e costi significativi nel periodo in corso.
  • Il ritorno sulle azioni ordinarie medie tangibili degli azionisti è una misura non-GAAP che calcola il ritorno sulle azioni ordinarie medie degli azionisti senza l'influenza degli asset non tangibili e dei loro ammortamenti correlati. Questa misura è utile per valutare in modo coerente i rendimenti di un'attività commerciale, sia acquisita che sviluppata internamente.
  • Il margine netto sugli interessi di base è una misura non-GAAP che rettifica il margine netto degli interessi in modo da escludere l'influenza delle entrate da interessi e dei costi di finanziamento associati con finanziamenti e titoli acquisiti con l'acquisizione di Colonial. ‎La direzione di BB&T ritiene che l'esclusione degli asset che generano utili maggiori acquisiti con l'acquisizione di Colonial dal calcolo del margine netto degli interessi fornisca agli investitori informazioni utili relative al rendimento della parte rimanente degli asset fruttiferi di BB&T.
  • Gli utili diluiti per azione e l'aliquota fiscale effettiva sono state rettificate per escludere gli effetti di alcune rettifiche. La direzione di BB&T ritiene che tali rettifiche aumentino la confrontabilità dei risultati per periodo e utilizzano tali misure per valutare i rendimenti e ritengono che gli investitori possano trovarle utili nella propria analisi della Società.

La riconciliazione di tali misure non-GAAP con le misure GAAP meglio confrontabili è inclusa nella Sintesi dei Rendimenti Trimestrali di BB&T 'per il terzo trimestre 2014, disponibile sul sito Web di BB&T al seguente indirizzo www.bbt.com/financials.html.

Il presente comunicato stampa contiene delle dichiarazioni previsionali secondo quanto previsto dal Private Securities Litigation Reform Act (Legge di Riforma sulle controversie in merito ai titoli privati) del 1995, relativamente alle condizioni finanziarie, ai risultati delle attività, ai business plan e al rendimento futuro di BB&T che si basano sulle opinioni e su quanto presunto della direzione di  BB&T e sulle informazioni a disposizione della direzione nel momento in cui tali informazioni sono state redatte per essere diffuse. Locuzioni quali "anticipa," "crede," "stima," "si aspetta," "prevede," "intende," "pianifica" "ha in programma," "può ," "potrà," "deve," "potrebbe," e altre espressioni simili servono a identificare tali dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni sono soggette a fattori che potrebbero determinare differenze di fatto tra i risultati effettivi e quelli anticipati. Tali fattori comprendono, senza limitarsi a quanto indicato di seguito:

  • le condizioni economiche o della mondo degli affari in generale a livello nazionale o regionale potrebbero essere meno favorevoli del previsto, determinando, tra l'altro, il deterioramento del credito e/o una minore domanda dei servizi creditizi, assicurativi e di altro tipo;
  • sconvolgimenti dei mercati creditizi e finanziari, sia a livello nazionale che globale, compreso il declassamento delle obbligazioni statali statunitensi da parte di una delle agenzie di valutazione del credito e gli effetti negativi della recessione in Europa;
  • modifiche nell'ambiente dei tassi d'interesse e nelle rivalutazione dei flussi di cassa che possono ridurre il margine netto degli interessi e/o i volumi e i valori dei finanziamenti effettuati o tenuti oltre al valore di altri asset finanziari detenuti;
  • le pressioni concorrenziali tra le istituzioni di deposito e le altre istituzioni finanziarie potrebbero aumentare in misura significativa;
  • modifiche legislative, normative o contabili, comprese le modifiche derivanti dall'adozione e dalla implementazione del Dodd-Frank Act possono riflettersi in maniera negativa sulle attività nelle quali è impegnata BB&T;
  • le autorità fiscali locali, statali o federali potrebbero assumere posizioni che sono contrarie a BB&T;
  • si potrebbe determinare una riduzione della classificazione del credito di BB&T;
  • nei mercati dei titoli si potrebbero determinare cambiamenti negativi;
  • i concorrenti di BB&T potrebbero avere maggiori risorse finanziarie che li metterebbero in condizione di essere più concorrenziali di BB&T e possono essere soggetti a standard normativi diversi da quelli di BB&T;
  • disastri naturali o di altro tipo potrebbero avere un effetto negativo su BB&T, ovvero tali eventi potrebbero sconvolgere le attività di BB&T o la capacità e la volontà dei clienti di BB&T di accedere ai servizi finanziari offerti da BB&T;
  • i costi o le difficoltà relative alla integrazione delle attività di BB&T e dei partner nelle fusioni potrebbero essere maggiori del previsto;
  • i risparmi previsti sui costi o l'aumento delle entrate associati alle fusioni e alle acquisizioni completate potrebbero non realizzarsi completamente o non realizzarsi nei tempi previsti;
  • dispute significative potrebbero avere un'influenza negativa su BB&T;
  • il logoramento dei depositi, perdita di clienti e/o entrate a seguito delle fusioni e delle acquisizioni completate potrebbe essere maggiore di quanto previsto;
  • rischi derivanti da attacchi informatici, compresi il "rifiuto del servizio -DOS," "hackeraggio" e "furto d'identità," potrebbero riflettersi in maniera negativa sulle nostre attività e sui rendimenti finanziari, o sulla nostra reputazione; e
  • la mancata implementazione di parte o dell'intero nuovo sistema ERP della Società potrebbe determinare un deterioramento dei costi che si rifletterebbero in modo negativo sulle condizioni finanziarie di BB&T e sui risultati delle attività e potrebbero determinare costi aggiuntivi per BB&T.

Si informano i lettori di non fare eccessivo affidamento sulle presenti dichiarazioni previsionali che sono vere alla data in cui viene rilasciato il presente rapporto. I risultati effettivi potrebbero differire da quelli espressi o impliciti nelle dichiarazioni previsionali. Fatta eccezione per quanto richiesto dalle leggi o dalle norme applicabili, BB&T non assume alcun obbligo in merito alla revisione o all'aggiornamento pubblico delle dichiarazioni previsionali per qualsivoglia motivazione.

FONTE BB&T Corporation



Link correlati

http://www.bbt.com