Ventiduesimo Congress ECNP 2009: le monoamine sono responsabili nel determinare disturbi del comportamento?

13 Set, 2009, 10:00 BST Da Update Europe

ISTANBUL, Turchia, September 13 /PRNewswire/ -- Nuovi risultati sul ruolo svolto dall'attività piastrinica MAO e dalle varianti del relativo gene nel comportamento antisociale sono stati presentati oggi dal Prof. Lars Oreland, dell'università di Uppsala, Svezia, a una conferenza stampa tenutasi durante il Ventiduesimo congresso ECNP. Il Prof. Oreland ha affermato che, in base alle interazioni gene-ambiente, i sistemi di neurotrasmissione delle monoamine del cervello rivestono un ruolo fondamentale nel determinare tratti della personalità e disordini del comportamento. Le monoamine ossidasi (MAO) sembrano essere i primi geni strettamente collegati a comportamenti antisociali o disturbi del comportamento.

Le MAO sono due enzimi (MAO A e MAO B) che inibiscono trasmettitori di monoamina quali la serotonina, la noradrenalina e la dopamina. I sistemi del cervello che utilizzano tali trasmettitori sono particolarmente importanti per il regolare sviluppo dei tratti della personalità. I soggetti con un solo gruppo di varianti del gene MAO sembrano risultare praticamente indipendenti dall'ambiente per quanto concerne il rischio di comportamenti antisociali, e ciò potrebbe spiegare la resilienza a un ambiente ostile. Al contrario, i soggetti con un altro gruppo di varianti del gene MAO sono estremamente influenzati dall'ambiente psicosociale e risultano essere notevolmente vulnerabili nei confronti di comportamenti antisociali.

Esperimenti sugli animali e studi condotti sull'uomo hanno dimostrato che la ridotta capacità di produzione di serotonina nel cervello è collegata a un tipo di personalità caratterizzata da impulsività e ricerca di "sensazioni forti". Quest'ultima aumenta a sua volta il rischio di comportamenti negativi quali ad esempio l'abuso di droghe ecc. I risultati della ricerca fanno inoltre pensare che tanto i meccanismi molecolari quanto quelli psicosociali alla base del comportamento antisociale possono essere diversi tra maschi e femmine. L'identificazione dei meccanismi neurali alla base della personalità umana sembra essere promettente; tali meccanismi infatti sono particolarmente importanti quali mediatori di rischio altamente trasmissibili per comportamenti aggressivi, attività criminali e disturbi di carattere somatico e psichiatrico.

Fonte: conferenza stampa tenutasi al Ventiduesimo congresso dello European College di neuropsicofarmacologia (ECNP), il 13 settembre 2009, a Istanbul, in Turchia

Lo European College of Neuropsychopharmacology (ECNP), fondato nel 1987, è un centro scientifico che promuove la ricerca traslazionale tra studi clinici e delle neuroscienze (http://www.ecnp.eu).

Per ulteriori informazioni contattare: Ufficio stampa ECNP 2009: Update Europe Vienna, Austria Tel. +43-1-405-57-34 E-mail: s.mak@update.europe.at

FONTE Update Europe