Viene lanciato in Europa il primo sistema chirurgico completo specificamente progettato per il trattamento dell' osteoartrosi progressiva del ginocchio

13 Lug, 2010, 15:02 BST Da DePuy Orthopaedics EMEA

LEEDS, Inghilterra, July 13, 2010 /PRNewswire/ -- DePuy Orthopaedics EMEA presenta oggi il Sigma(R) High Performance Partial Knee, l'unico sistema di sostituzione parziale del ginocchio ideato per fornire una soluzione completa all'osteoartrite progressiva nei pazienti attivi.

Fino a oggi, i chirurghi ortopedici hanno avuto a disposizione opzioni limitate per la terapia del deterioramento progressivo dell'articolazione del ginocchio (osteoartrite) nei pazienti attivi che hanno bisogno di assistenza ma non necessitano ancora di una protesi completa del ginocchio. Il nuovo Sigma(R) High Performance Partial Knee, estremamente funzionale e di lunga durata, è stato pensato specificamente per rispondere alle esigenze di questa importante e sempre più numerosa categoria di pazienti. Il sistema consente ai chirurghi di riparare soltanto le parti del ginocchio effettivamente danneggiate e lascia la possibilità di intervenire in seguito su altre parti con l'aggravarsi della patologia. Ciò consente ai pazienti una piena funzionalità, liberandoli dal dolore durante tutte le fasi della patologia degenerativa.

"Sigma(R) High Performance Partial Knee rappresenta un importante passo avanti per il crescente numero di pazienti che, tra i 40 e i 60 anni di età, hanno bisogno di un intervento chirurgico al ginocchio", commenta il professor David Barrett, chirurgo ortopedico consulente presso il Southampton University Hospital, Regno Unito. "In Europa il profilo del paziente che necessita di un intervento al ginocchio sta cambiando: i pazienti sono sempre più giovani, con uno stile di vita più attivo, e perciò la necessità di presidi tecnologici è in aumento. È, quindi, molto importante potere ora fornire ai pazienti attivi una soluzione chirurgica più adatta al loro stile di vita e alle loro aspettative".

Sigma(R) High Performance Partial Knee è il primo sistema veramente modulare progettato specificamente per consentire la ricostruzione unicompartimentale, bicompartimentale o graduale* dell'articolazione del ginocchio, che consente cioè al chirurgo di adattare la protesi alle reali necessità del paziente. La ricostruzione dell'articolazione può essere programmata in maniera tale da salvaguardare l'osso, la cartilagine e i legamenti sani. La conservazione dei tessuti naturali intorno al ginocchio consente un'elevata capacità di movimento e permette al paziente, dopo l'intervento, di continuare a svolgere le proprie attività lavorative e sociali.

L'osteoartrite è una patologia diffusa e inabilitante. Si prevede un'accoglienza positiva di Sigma(R) High Performance Partial Knee da parte dei chirurghi di tutta Europa, poiché, vista la crescente aspettativa di vita e il progressivo invecchiamento della popolazione, tale patologia si avvia a diventare la quarta causa principale di disabilità entro il 2020.[1] Una tendenza in atto è, infatti, quella relativa al danneggiamento e al deterioramento delle articolazioni in soggetti più giovani. Nel Regno Unito, per esempio, circa un quinto delle persone tra i 45 e i 64 anni soffre di osteoartrite del ginocchio e si stima che un quarto della popolazione adulta di età pari o superiore ai 50 anni, presenti una disabilità dovuta a forte dolore al ginocchio.[2]

"La disponibilità del nuovo sistema di ricostruzione parziale del ginocchio di DePuy è di grande importanza. Risponde a un'esigenza finora insoddisfatta, di quei pazienti, in costante aumento, che necessitano soltanto di una ricostruzione parziale del ginocchio che procuri loro sollievo dal dolore e che non richieda una ricostruzione totale dell'articolazione, a cui non si sento pronti", puntualizza il Dott. Florian Gottsauner-Wolf del reparto di Ortopedia presso la Landesklinikum Krems, in Austria.

Nota agli editori

Sigma(R) High Performance Partial Knee

Sigma(R) High Performance Partial Knee è l'unico sistema progettato specificamente per il trattamento dell'osteoartrite uni o pluricompartimentale del ginocchio tramite protesi compatibili (rotulo-femorale e unicondilare). Si tratta di un sistema modulare che consente ai chirurghi di adattare la protesi alle condizioni specifiche di ciascun paziente.

* La ricostruzione unicompartimentale, bicompartimentale o graduale con Sigma(R) High Performance Partial Knee consente al chirurgo di intervenire solo sulla parte affetta dalla patologia e, se necessario, di intervenire nuovamente man mano che la malattia progredisce.

Informazioni sull'osteoartrite

L'osteoartrite è una malattia progressiva caratterizzata dalla perdita della cartilagine dell'articolazione, con relativo dolore e perdita della funzionalità principalmente a livello del ginocchio e del bacino.[1] Tipicamente, i pazienti avvertono dolore articolare, mollezza, difficoltà di movimento, effusione occasionale (liquido) e infiammazione locale di entità variabile.[1]

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, l'osteoartrite rappresenta uno dei tipi di artrite o patologia degenerativa dell'articolazione più diffusi al mondo, nonché una delle principali cause di disabilità cronica.[3] Dato che si tratta di una patologia irreversibile, la prevalenza dell'osteoartrite aumenta notevolmente con l'età.[1]

Informazioni sulle aziende DePuy

DePuy Orthopaedics, un'azienda del gruppo Johnson & Johnson, è uno dei leader mondiali nella fornitura di presidi ortopedici per bacino, ginocchio, estremità e per le lesioni di origine traumatica, come pure di cemento osseo e prodotti per la sala operatoria. Fa parte della famiglia delle aziende DePuy, che vanta una notevole esperienza nell'offerta di prodotti e soluzioni all'avanguardia per tutte le fasi dell'assistenza ortopedica e neurologica e che condive il comune obiettivo: Never Stop Moving(TM), che esprime l'impegno mirato all'offerta di innovazioni significative, condivisione della conoscenza e assistenza di qualità ai pazienti di tutto il mondo.

[1] Woolf AD, Pfleger B. Burden of major musculoskeletal conditions. Bollettino dell'Organizzazione mondiale della sanità 2003. 81 (9): 646:656. Disponibile all'indirizzo: http://www.who.int/bulletin/volumes/81/9/Woolf0903.pdf. Ultimo accesso: giugno 2010

[2] NHS Clinical Knowledge Summaries. Disponibile all'indirizzo: http://www.cks.nhs.uk/osteoarthritis/background_information/prevalence. Ultimo accesso: giugno 2010

[3] WHO. Priority Medicines for Europe and the World. Disponibile all'indirizzo: http://whqlibdoc.who.int/hq/2004/WHO_EDM_PAR_2004.7.pdf. Ultimo accesso: giugno 2010

FONTE DePuy Orthopaedics EMEA