Worldhotels rilancia il MICE con il programma 'World Events'

30 Set, 2014, 12:41 BST Da Worldhotels

MILANO, September 30, 2014 /PRNewswire/ --

Con il titolo "Inside Out", "prospettive ribaltate", Worldhotels ha riunito 65 dei suoi albergatori e un gruppo di rinomati esperti in una tre giorni sull'andamento attuale e futuro del settore, nella sua International Leadership Conference. Durante l'atteso appuntamento annuale, ospitato dal 17al 20settembre al Tivoli Lisboa, nella capitale portoghese, la compagnia ha anche introdotto World Events - implementato programma dedicato al mercato dei Meeting, Incentivi, Conferenze ed Eventi.

World Events nasce con l'intento di indirizzare ulteriori opportunità verso gli alberghi Worldhotels che desiderano specificamente incrementare la porzione di ricavi provenienti dal segmento. Al centro del programma una serie di nuove partnership per promuoverli in mercati europei chiave, Francia - Germania e Regno Unito, una sorta di estensione della già ricca forza vendite della compagnia alberghiera, presso un allargato e nuovo bacino di clientela. Oltre ad usufruire di un dedicato supporto, gli alberghi che aderiscono a World Events, sono invitati a partecipare in via esclusiva ad eventi con i clienti ed hanno accesso prioritario alle più accreditate fiere come IMEX ed EIBTM.

"World Events è una riuscita combinazione di ingredienti tra cui quello chiave è certamente la forte relazione con i partner individuati", dice Geoff Andrew, Chief Operating Officer di Worldhotels "Insieme siamo più forti, in Worldhotels ci crediamo davvero e vogliamo che i nostri alberghi si impongano con sempre maggior successo nel segmento internazionale del MICE.

Gli organizzatori, agenzie o aziende, di congressi - riunioni - manifestazioni ed eventi in genere, accedono all'ampia e diversificata offerta degli alberghi Worldhotels tramite la sezione dedicata del sito: worldhotels.com/event-planners.

Alla International Leadership Conference di Worldhotels si sono avvicendati numerosi esperti che hanno condiviso le proprie esperienze e valutazioni sui bisogni dei consumatori e le tendenze di viaggio. Tra gli interventi salienti quello di Duarte d'Eça Leal, MBD, Manager di Investimentos Hoteleiros, con il suo discorso ispiratore dal titolo "Dream, Dare, Do" e quello di Ian Stazicker, Direttore Turismo di Value Retail PLC, che ha illustrato la valenza dello shopping nel turismo. Tra gli altri insigni panelisti Alexandre Just, Associato al Lausanne Hospitality Consulting, con una panoramica sulla Generazione Y e dei suoi comportamenti in viaggio, André Wiringa, Chief Experience Officer & Strategic Consultant di Performance Solutions, che ha invece parlato della creazione di esperienze uniche e memorabili ed Olaf Slater, Chief Product Officer, Trust International Hotel Reservation Services GmbH, che ha fornito una spiegazione del concetto della Augmented Reality, la Realtà Aumentata, ed il suo utilizzo nel turismo.

A chiusura dell'incontro, Worldhotels ha consegnato il Leadership Award 2014 a Tan Sri Dato' Teo Chaing Hong, proprietario del One World Hotel in Petaling Jaya, Malaysia, per onorare il suo eccezionale contributo all'industria del turimo e nella comunità locale.

"La spinta propulsiva nel nostro settore è data da innovazione e creatività; l'International Leadership Conference è il perfetto palcoscenico per discutere delle più significative tendenze con le proprietà e i manager dei nostri alberghi", commenta Kristin Intress, CEO di Worldhotels, alla sua prima Leadership Conference. "Siamo dei cacciatori di sogni e possiamo provocare, accentuare e sfidare la curiosità dei nostri ospiti incoraggiandoli ad attuare i sogni, a vivere e fare!"

Contatti media:

Veronika Bahnmann, Worldhotels, +49(0)69-660-56-257, vbahnmann@worldhotels.com

In Italia: Graziella Pica, Worldhotels, +39-02-39306081, gpica@worldhotels.com

Per maggiori informazioni: http://www.worldhotels.com

FONTE Worldhotels