Dichiarazione di intenti del Diesel Technology Forum da parte dell'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro

13 Giu, 2012, 14:26 BST Da Diesel Technology Forum

WASHINGTON, 13 giugno 2012 /PRNewswire/ -- Allen Schaeffer, Direttore Esecutivo del Diesel Technology Forum, ha oggi pubblicato la seguente dichiarazione relativamente alle azioni dell'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) dell'Organizzazione mondiale della sanità sulla classificazione degli scarichi diesel:

(Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20120201/MM46474LOGO)

"Accogliamo e sosteniamo la discussione scientifica relativa ai carburanti e alle emissioni dei motori diesel. L'impegno del settore è sottolineato dal suo finanziamento dello Studio avanzato in collaborazione sulle emissioni (ACES), indipendente e revisionato, con molti protagonisti, dell'Istituto sugli effetti sulla salute (HEI). Questo fondamentale studio, sponsorizzato dall'Agenzia U.S.A. per la protezione ambientale, dalla Commissione per le risorse dell'aria della California, dal settore e da HEI, suggerisce l'esistenza di 'pochi effetti biologici conseguenti all'esposizione agli scarichi diesel'.

"L'inquinamento dell'aria è un problema sanitario di importanza critica e il settore diesel considera molto seriamente le preoccupazioni sulla pulizia dell'aria. I produttori di apparecchiature e motori diesel, i raffinatori di carburante e i produttori di apparecchiature per il controllo delle emissioni hanno investito miliardi di dollari nel continuo sforzo per lo sviluppo di tecnologie che riducano le emissioni per soddisfare gli standard, sempre più diversificati e severi, per la pulizia dell'aria in tutte le nazioni di tutto il mondo.  

"I motori diesel di nuova tecnologia, che utilizzano carburante diesel con bassissimo contenuto di zolfo, nonché avanzati motori e sistemi per il controllo delle emissioni, hanno emissioni quasi nulle per gli ossidi di azoto, gli idrocarburi e le polveri sottili. Negli Stati Uniti, EPA indica che i motori diesel sono responsabili di meno del 6% di tutte le polveri sottili presenti nell'aria.

"Negli Stati Uniti le emissioni dei grossi camion diesel e degli autobus sono state ridotte del 99% per quanto riguarda gli ossidi di azoto (NOx) – precursori dell'ozono – e del 98% per l'emissione di polveri sottili.

"Decisivo per questo progresso è stato il carburante diesel a bassissimo contenuto di zolfo che ha ridotto le emissioni di zolfo del 97% – da 500 PM a 15 PM – permettendo dispositivi avanzati di controllo delle emissioni.

"Poiché più del 90% di tutto il commercio globale è alimentato da motori diesel, questi progressi consentono in tutto il mondo ampi vantaggi per la salute pubblica e per l'ambiente in ambito internazionale. "

Diversi recenti studi di ricerca, scientifici e accademici, hanno evidenziato gli importanti progressi nella tecnologia diesel pulita:


Contatto:
Steve Hansen
shansen@dieselforum.org
+1-301-668-7230 (u)
+1-202-355-3664 (c)
(Ulteriori informazioni)

FONTE Diesel Technology Forum



Link correlati

http://www.dieselforum.org