Sale alle stelle il favore degli americani per il Papa dopo la visita del Pontefice negli Stati Uniti

16 Ott, 2015, 18:43 BST Da Knights of Columbus

NEW HAVEN, Connecticut, 16 ottobre 2015 /PRNewswire/ -- Un sondaggio condotto per i Knights of Columbus da Marist ha registrato una reazione estremamente positiva al viaggio negli Stati Uniti di Papa Francesco avvenuto il mese scorso.

L'indagine ha riscontrato che, sulla scia del viaggio negli Stati Uniti, la popolarità del Papa è salita vertiginosamente, con tre quarti della popolazione oggi favorevoli al Pontefice (74%), rispetto al già solido 58% registrato ad agosto. Tra i cattolici praticanti, papa Francesco ha oggi un consenso del 90%, rispetto all'83% di agosto.

Sempre dopo la visita, la maggioranza degli americani (56%) dichiara di avere un rapporto migliore con la fede, inclusi oltre 8 cattolici praticanti su 10 (l'86%).

Quasi 6 americani su 10 (58%) sono più propensi a partecipare ad attività di beneficenza e tra i cattolici praticanti questa cifra sale a oltre 8 su 10 (82%).

L'indagine ha inoltre riscontrato una maggioranza del 55% che dichiara di avere adesso una posizione precisa sulla Chiesa, tra cui quasi 9 cattolici praticanti su 10 (88%). Per contro, ad aprile, questa posizione era condivisa dal 43% degli americani e dal 73% di cattolici praticanti.

"I dati mostrano chiaramente che il viaggio di Papa Francesco negli Stati Uniti è stato un successo" ha dichiarato il Cavaliere supremo Carl Anderson. "Non solo il consenso del Papa è cresciuto, ma gli americani sono stati profondamente toccati dalla sua visita, che li ha motivati nelle opere di carità e resi più certi della loro fede. Non sorprende quindi che la reazione più positiva si sia riscontrata tra i cattolici praticanti."

L'indagine, condotta su 1.095 adulti dall'1 al 9 ottobre 2015 da Marist Poll è stata sponsorizzata e finanziata dai Knights of Columbus. Sono stati intervistati adulti dai 18 anni in su che risiedono negli Stati Uniti continentali. Le interviste telefoniche sono state condotte dagli intervistatori in inglese. I numeri telefonici fissi sono stati selezionati casualmente in base a una lista di centralini telefonici nazionali fornita da ASDE Survey Sampler, Inc. I centralini sono stati selezionati in modo da garantire che ogni regione fosse rappresentata in proporzione ai propri abitanti. I soggetti che hanno risposto alla telefonata sono stati scelti casualmente, a partire dal maschio più giovane. Per ottenere una copertura migliore, il campione dei numeri di telefono fissi è stato integrato da soggetti raggiunti tramite la digitazione casuale di numeri di telefoni cellulari forniti da Survey Sampling International. I due campioni sono stati quindi combinati e bilanciati per rispecchiare le stime della 2013 American Community Survey relative a 1 anno rispetto a età, genere, reddito, razza e regione di residenza degli intervistati. I risultati sono statisticamente significativi nell'ordine dei +3,0 punti percentuale. Sono state completate 269 interviste a cattolici americani e 160 interviste a cattolici americani praticanti. I risultati dei sottoinsiemi sono statisticamente significativi rispettivamente nell'ordine dei +6,0 e dei +7,7 punti percentuali. Il margine di errore non è stato adeguato al peso dei campioni e agli incrementi delle tabelle comparative.

Dati aggiuntivi sull'indagine verranno pubblicati la prossima settimana.

FONTE Knights of Columbus