Berg lancia il primo trial clinico stratificato per eseguire indagini sul metabolismo del cancro nei tumori solidi

09 Dic, 2013, 09:15 GMT Da Berg

-- I pazienti presso il Cornell, la Palo Alto Medical Foundation, MD Anderson partecipano al primo trial clinico per utilizzare in modo completo l'Intelligenza Artificiale --

FRAMINGHAM, Massachusetts, 9 dicembre 2013 /PRNewswire/ -- Berg, società biofarmaceutica impegnata nell'individuazione di soluzioni per la salute derivanti da un approccio guidato da dati e ricerche biologiche, ha annunciato oggi il primo trial clinico di questo tipo di Fase Ib insieme al Weill Cornell Medical College, Palo Alto Medical Foundation, e all'MD Anderson Cancer Center per studiare il composto oggetto d'indagine, BPM 31510 (Infusione continua per endovena), quale nuova terapia del cancro in caso di tumori solidi.

"A differenza degli altri trial clinici, questo è il primo programma che si concentra sul metabolismo, o sui processi, del cancro piuttosto che su una mutazione o un target specifico," ha dichiarato Niven R. Narain, co-fondatore, Presidente e CTO di Berg. "Grazie all'analisi dei big data, siamo anche in grado di identificare il tipo corretto di pazienti che risponderà alla terapia con BPM 31510. La stratificazione dei pazienti per fenotipo rappresenta il futuro della medicina e vogliamo sviluppare con audacia una terapia per il cancro utilizzando questo approccio"

Peter Yu, MD, Direttore di Ricerche sul Cancro presso la Palo Alto Medical Foundation e futuro presidente della The American Society of Clinical Oncology (ASCO), sarà il primo ricercatore in questo trial insieme a Ralph Zinner, MD presso MD Anderson e PI capo, Manish Shah, MD presso la Weill Cornell Medical College, che si prevede possa arruolare 300 - 400 pazienti oncologici affetti da tumori solidi, compresi quelli affetti da tumori estremamente aggressivi come ad esempio quello del pancreas, quello al sento triplo negativo, quello epatico o del cervello.

BPM 31510 è mirato al il meccanismo cellulare che regola il metabolismo delle cellule tumorali per alterarle in modo che si comportino come cellule normali, in perfetta salute. Il trattamento è il primo di quelli in cantiere, scoperti e sviluppati con candidati endogeni della Berg utilizzando la piattaforma Berg Interrogative Biology™, un sistema basato sull'intelligenza artificiale che utilizzano metodologie di rete per la biologia per studiare i sistemi biologici.

Grazie alla piattaforma proprietaria di Berg Interrogative Biology™ per la scoperta di farmaci, questo programma clinico definirà una sorta di impronta digitale metabolica e molecolare di ogni paziente analizzando campioni di tessuto multi-omic (sangue, urine, midollo osseo, ecc) in tempo reale. Questa fase consentirà agli investigatori dei trial di comprendere in che modo le cellule dei pazienti rispondono al trattamento per valutare le caratteristiche uniche nei pazienti che rispondono alla terapia o a combinazioni con BPM 31510.  Un braccio molto interessante del trial valuterà anche l'effetto dell'innesco mitocondriale" in cui il BPM 31510 sarà somministrato per 1 ciclo seguito dalla chemioterapia per valutare la maggiore efficacia e la riduzione potenziale degli effetti collaterali indotti della chemio.

Maggiori informazioni sui trial clinici che valutano il BPM 31510 sono anche disponibili nel sito web www.ClinicalTrials.gov.

Informazioni su BPM 31510
Il candidato molecolare principale di Berg, BPM 31510, è una formulazione proprietaria di ubidecarenone, una piccola molecola endogena responsabile della generazione dell'energia delle cellule. I trial preclinici indicano che il BPM 31510 normalizza la proteina BCL2, che rappresenta una caratteristica chiave nel regolare la morte delle cellule ed è sovraespressa nel 60-70% dei tumori.

BPM 31510 è oggetto d'indagine nei trial clinici sia come monoterapia che in congiunzione con chemioterapie quali gemcitabina, 5FU e il docetaxel per il potenziale che ha per il trattamento di più tipi di cancro, compreso il carcinoma squamocellulare e i tumori solidi. 

Informazioni sulla piattaforma Berg Interrogative Biology™
L'applicazione da parte di Berg dell'apprendimento da macchina (Artificial Intelligence) nella biologia e nella medicina consente di avere una combinazione della biologia dei sistemi e di progettazione dei sistemi in risposte ben definite sulla salute umana. La piattaforma Berg Interrogative Biology™ integra i dati molecolari direttamente con le informazioni demografiche e cliniche del paziente in modo da poter apprendere modelli predittivi. La piattaforma ha il potenziale di fornire al medico informazioni utilizzabili in modo da poter raccomandare percorsi terapeutici efficaci e sicuri, società di assicurazioni con analisi economiche per sviluppare formulari più pertinenti e fornire ai governi con un ecosistema per la modellazione finanziaria delle necessità della sanità della popolazione.

Grazie all'uso della piattaforma Interrogative Biology, la società sta controllando con successo la capacità del proprio candidato oncologico leader, BPM 31510, nello sviluppo con gemcitabine, di creare un effetto antagonista del cancro. I trial clinici di Fase 1 e 2 di una formulazione topica del BPM 31510 per la cura dei tumori della pelle sono stati completati, così come è stato completato il trial clinico con aumento del dosaggio di Fase 1 di una formulazione per endovena del BPM 31510 per la cura dei tumori solidi.

Informazioni su Berg  
Berg, omonima di Carl Berg, è una società biofarmaceutica e società madre di Berg Pharma, Berg Biosystems e Berg Diagnostics. Le nostre richerche sono concentrate nel cercare di capire in che modo le alterazioni del metabolismo siano correlate all'insorgere della patologia. Siamo riusciti ad approfondire in modo significativo i fattori metaboloci di controllo ovvero degli elementi alla base dell'ipotesi Warbur. La società ha in cantiere un gran numero di tecnologie alle prime fasi per le malattie del Sistema Nervoso Centrale e malattie metaboliche che completano la propria attività di trial clinici nelle ultime fasi sul cancro e sulla prevenzione della chemiotossicità. Grazie all'uso della piattaforma di scoperta che traduce l'output biologico in terapie realizzabili e in una solida libreria di biomarker, Berg è pronta a realizzare la propria ricerca di un futuro più sano. Per maggiori informazioni, visitare il sito Web http://www.bergpharma.com/.

Contatto organi di stampa :
Alisha Tischler
Ogilvy Relazioni Pubbliche
1-212-880-5218

Investor Contact:
Tom Smith
Ogilvy Public Relations
1-212-880-5269
tom.smith@ogilvy.com

FONTE Berg



Link correlati

http://www.bergpharma.com