2014

Eseguito in Europa il primo impianto del pacemaker VITALIO[TM] di Boston Scientific

PARIGI, July 1, 2013 /PRNewswire/ --

Il primo impianto del pacemaker VITALIO[TM] di Boston Scientific Corporation (NYSE: BSX) è stato eseguito presso la ZGT Hengelo (Hengelo, Paesi Bassi). In aggiunta a una gamma completa di funzioni progettate per ottimizzare la stimolazione cardiaca, VITALIO presenta l'innovativa tecnologia AP Scan™ di Boston Scientific, ideata per aiutare i medici a identificare i pazienti con grave apnea notturna. L'apnea notturna è un disturbo respiratorio che, se non trattato, potrebbe determinare un aumento del rischio di ipertensione, attacco cardiaco, ictus e scompenso cardiaco.

"Con il dispositivo VITALIO siamo in grado di valutare lo stato dell'apnea notturna nel paziente", ha affermato il Dott. Salah Said, il cardiologo della ZGT Hengelo che ha eseguito l'intervento. "Può aiutarci a identificare quali pazienti sono a rischio di apnea notturna e a capire se i trattamenti prescritti hanno un beneficio."  

Sebbene l'apnea notturna sia una delle comorbilità più comuni nei pazienti affetti da patologie cardiovascolari e ne colpisca circa il 60%, fino all'80% di tali pazienti non riceve una diagnosi. L'apnea notturna quadruplica il rischio di fibrillazione atriale e raddoppia la comorbilità e la mortalità correlate allo scompenso cardiaco.  

Il Dott. Said collabora, nel trattamento di pazienti affetti da apnea notturna, con neurologi, otorinolaringoiatri e pneumologi, adottando un approccio multidisciplinare. AP Scan è uno strumento che aiuta l'équipe a capire se il percorso terapeutico intrapreso giova allo stato complessivo dell'apnea notturna del paziente. Esistono terapie efficaci per ridurre l'apnea notturna e gli effetti ad essa correlati, soprattutto per l'apnea di tipo ostruttivo, nella quale il paziente subisce delle interruzioni della respirazione dovute a un'occlusione delle vie aeree.  

"Boston Scientific è impegnata nell'innovazione e siamo lieti di offrire una più ampia gamma di dispositivi per la gestione delle comorbilità nella popolazione di pazienti portatori di pacemaker," ha affermato Michael Onuschek, vice presidente e presidente di Boston Scientific per l'Europa, il Medio Oriente e l'Africa. "Il dispositivo VITALIO è stato progettato per fornire un insieme di strumenti che aiutino i medici a rilevare le comorbilità in maniera più tempestiva. Questa tecnologia conferma il nostro impegno nei confronti dei medici, al fine di offrire ai pazienti l'assistenza e il trattamento di cui hanno bisogno."

In aggiunta ad AP Scan, VITALIO monitora la respirazione del paziente con funzioni quali RightRate™ e Respiratory Rate Trend per assicurarsi che i pazienti ricevano la stimolazione nel momento più opportuno e alla giusta frequenza. VITALIO è dotato anche della tecnologia a radiofrequenza (RF), che consente una maggiore efficienza nell'impianto e nel follow-up e permette ai pazienti di trasmettere ai medici dati importanti sulla loro salute. VITALIO offre inoltre la piattaforma RM-conditional, che consente ai pazienti di sottoporsi a risonanza magnetica full-body (RMN).

Il dispositivo è anche disponibile con il modello Extended Longevity (EL), ovvero con la batteria a maggior durata attualmente presente sul mercato, costruita con la stessa tecnologia della batteria dei defibrillatori cardiaci impiantabili (ICD) dell'ultima generazione.  

Il dispositivo VITALIO ha ricevuto la marcatura CE e l'autorizzazione al commercio della FDA.  

Informazioni su Boston Scientific

"Trasformare la vita offrendo soluzioni mediche innovative che migliorano la salute dei pazienti di tutto il mondo." È questa la missione di Boston Scientific, che, in qualità di leader globale nel settore della tecnologia medica da più di 30 anni, vuole far progredire la scienza a servizio della salute grazie a un'ampia gamma di soluzioni a elevate prestazioni che risolvono le esigenze insoddisfatte dei pazienti e riducono la spesa a carico dei sistemi sanitari. Per ulteriori informazioni, visiti http://www.bostonscientific.com e ci segua su Twitter e Facebook.

Dichiarazione Cautelativa Riguardante le Asserzioni Riferite al Futuro

Questo comunicato stampa contiene affermazioni riferite al futuro come stabilito dalla Sezione 21E del Securities Act del 1933 e dalla Sezione 21E del Securities Exchange Act del 1934. Le affermazioni riferite al futuro possono essere identificate da termini come "anticipare", "prevedere", "proiettare", "ritenere", "programmare", "stimare", "intendere" e termini simili. Queste affermazioni riferite al futuro si basano sulle convinzioni, supposizioni e stime da noi effettuate sulla base delle informazioni a nostra disposizione in un determinato momento e non intendono fornire garanzia di eventi o prestazioni future. Queste affermazioni riferite al futuro includono, tra le altre cose, affermazioni relative a studi clinici, approvazione da parte degli organi regolatori, performance dei prodotti, offerte competitive e  posizione aziendale nel settore di riferimento. Se le nostre supposizioni si rivelassero errate, o se si manifestassero determinati rischi o imprevisti, i risultati effettivi potrebbero differire dalle aspettative o dalle stime espresse o sottintese dalle nelle nostre affermazioni riferite al futuro. In alcune circostanze, questi fattori hanno inficiato in passato e potrebbero inficiare in futuro (insieme ad altri fattori) la nostra capacità di mettere in atto la nostra strategia commerciale e ciò potrebbe risultare in una discrepanza tra i risultati effettivi e quelli contemplati nelle affermazioni presentate in questo comunicato stampa. Di conseguenza, i lettori sono invitati a non fare eccessivo affidamento su alcuna delle nostre affermazioni riferite al futuro.    

Tra i fattori che potrebbero provocare tali discrepanze vi sono: condizioni future correlate alla situazione economica, ai concorrenti, alla rimborsabilità e allo status regolatorio; introduzioni di nuovi prodotti; trend demografici; diritti di proprietà intellettuale; contenzioso; condizioni del mercato finanziario; future decisioni commerciali prese da noi o dai nostri concorrenti. Tutti questi fattori sono difficili o impossibili da prevedere accuratamente e molti di essi sono al di là del nostro controllo. Per una descrizione più approfondita di questi ed altri importanti rischi e imprevisti che potrebbero inficiare le nostre operazioni future, vedere la Parte I, Voce 1A- Fattori di rischio del nostro ultimo rapporto annuale nel Modulo 10-K depositato presso la Securities and Exchange Commission, che potremmo aggiornare nella Parte II, Voce 1A - Fattori di rischio nei Rapporti Trimestrali del Modulo 10-Q che abbiamo depositato o che depositeremo in seguito. Neghiamo ogni intenzione o obbligo di aggiornare pubblicamente o modificare le nostre affermazioni riferite al futuro per riflettere eventuali cambiamenti delle nostre aspettative o degli eventi, delle situazioni o delle circostanze su cui potrebbero basarsi tali aspettative o che potrebbero influire sulla probabilità che i risultati effettivi differiscano da quelli espressi nelle affermazioni riferite al futuro. Questa dichiarazione cautelativa è applicabile a tutte le affermazioni riferite al futuro contenute nel presente documento.

SOURCE Boston Scientific



More by this Source


Custom Packages

Browse our custom packages or build your own to meet your unique communications needs.

Start today.

 

PR Newswire Membership

Fill out a PR Newswire membership form or contact us at (888) 776-0942.

Learn about PR Newswire services

Request more information about PR Newswire products and services or call us at (888) 776-0942.