2014

Esposizione ad agenti inalanti tossici sul lavoro: da 1 a 4 pazienti operati di sinusite cronica non guariscono

LOVANIO, Belgio, March 21, 2013 /PRNewswire/ --

L'esposizione ad agenti inalanti tossici sul posto di lavoro dovrebbe essere considerato come uno dei fattori di rischio per l'insorgenza di rinosinusite cronica (RSC). Questa conclusione sulla sinusite cronica* e i molti argomenti ad essa connessi verranno discussi durante il 9° Simposio sulla Rinologia Sperimentale e Immunologia del Naso (SERIN) 2013, organizzato dall' Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica (EAACI) che si terrà all'Università di Lovanio dal 21 al 23 Marzo.

Inoltre, le ricerche mostrano che la continua esposizione nei luoghi di lavoro sia un fattore di primo piano nella sua recidiva o persistenza, come dimostra la necessità di un intervento di revisione.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20121012/567656-a )

Le rinosinusiti acute e croniche (RSA e RSC) sono malattie piuttosto comuni che colpiscono fino al 10 per cento della popolazione occidentale. Quando il trattamento medico si dimostra inefficace vengono trattate con una chirurgia funzionale endoscopica dei seni paranasali. Tuttavia, è stato rilevato che dal 10 al 15 per cento dei pazienti operati rispondono in maniera insufficiente a questo tipo di chirurgia e la ragione principale sembra essere l'esposizione ad agenti nocivi per via inalatoria. Recenti studi condotti su un campione di pazienti prova che l'esposizione ad agenti inalanti tossici sul lavoro rappresenta non solo un grande fattore di rischio per l'insorgenza di rinosinusiti ma anche per la loro recidiva dopo l'intervento.

Secondo i pazienti e in base ai controlli effettuati, gli agenti inalanti tossici più comuni sui luoghi di lavoro sono: candeggina, polvere inorganica, vernici, cemento, diluenti, ammoniaca, acqua ragia, gas combustibile e detergenti con acetone. Ne consegue che bidelli, casalinghe, muratori, pittori, falegnami e meccanici sono le professioni maggiormente a rischio.

La conclusione sull'insorgenza delle sinusiti croniche, alla quale si è giunti grazie al professor Peter Hellings del Dipartimento di Otorinolaringoiatria presso l'Ospedale Universitario di Lovanio e presidente del SERIN 2013, rivela che oltre alla necessità di continuare a prevenire l'esposizione ad agenti tossici durante il lavoro, vi è anche la necessità di intensificare l'attività di ricerca in questo settore mediante studi clinici prospettici e l'esplorazione dei meccanismi fisiopatologici delle malattie delle vie aeree superiori sul lavoro.


     Ricorrenza Stimata della Rinosinusite Cronica in Europa**

             Portogallo                      27.10%
               Belgio                        18.80%
               Polonia                       17.10%
             Paesi Bassi                     14.30%
               Francia                       13.30%
               Italia                        10.90%
             Regno Unito                     10.60%
              Germania                       10.50%
              Danimarca                       7.90%
               Svezia                         8.65%
              Finlandia                       6.90%


SERIN 2013

Questo congresso, unico nel suo genere, è dedicato agli aspetti di base e clinici delle malattie delle vie aeree superiori. Particolare attenzione è portata ai più recenti sviluppi della ricerca scientifica e nel campo delle malattie delle vie aeree superiori, come la rinite infettiva allergica e non-allergica, rinosinusite e polipi nasali. Esperti provenienti da tutto il mondo forniranno e discuteranno le più recenti informazioni riguardo patogenesi, genetica, fenotipi e i nuovi trattamenti messi a punto.

"I congressi SERIN hanno fin da sempre presentato le ricerche e i risultati scientifici più all'avanguardia, capaci sia di far comprendere più chiaramente i meccanismi molecolari e cellulari della rinite allergica e della rinosinusite cronica, che di sviluppare degli approcci terapeutici più efficaci sui pazienti" spiega Prof. Cezmi Akdis, Presidente dell'EAACI.

Il SERIN 2013 si terrà sotto l'alto patronato della Principessa Astrid del Belgio, ciò sottolinea l'importanza e l'aspetto ufficiale del SERIN 2013 a Lovanio.

EAACI, l'Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica

L'Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica EAACI è un'organizzazione no-profit attiva nel campo delle malattie allergiche e immunologiche come asma, rinite, eczema, allergie sul lavoro, allergie alimentari e da medicinali e anafilassi. L'EAACI è stata fondata a Firenze nel 1956 ed è diventata la maggiore associazione medica europea nel campo dell'allergologia e immunologia clinica. Comprende più di 7,700 membri provenienti da 121 Paesi e 42 società nazionali di allergologia.

http://www.eaaci.org 

http://www.eaaci-serin.org

*Hox V, Delrue S, Scheers H, Adams E, Keirsbilck S, Jorissen M, Hoet PH, Vanoirbeek JA, Nemery B, Hellings PW. Negative impact of

occupational exposure on surgical outcome in patients with rhinosinusitis. Allergy 2012; 67: 560–565.

** : Hastan D, Fokkens WJ, Bachert C, Newson RB, Bislimovska J, Bockelbrink A, Bousquet PJ, Brozek G, Bruno A, Dahle´n SE, Forsberg B, Gunnbjo¨rnsdo´ttir M, Kasper L, Kra¨mer U, Kowalski ML, Lange B, Lundba¨ck B, Salagean E, Todo-Bom A, Tomassen P, Toskala E, van Drunen CM, Bousquet J, Zuberbier T, Jarvis D, Burney P. Chronic rhinosinusitis in Europe – an underestimated disease. A GA2LEN study. Allergy 2011; 66: 1216–1223.

SOURCE EAACI – European Academy of Allergy and Clinical Immunology




Custom Packages

Browse our custom packages or build your own to meet your unique communications needs.

Start today.

 

PR Newswire Membership

Fill out a PR Newswire membership form or contact us at (888) 776-0942.

Learn about PR Newswire services

Request more information about PR Newswire products and services or call us at (888) 776-0942.